Rovato

Inseguiti dalla Locale si schiantano contro l’auto dei carabinieri

Il pauroso incidente alla rotonda davanti al casello dell'autostrada A4.

Sebino e Franciacorta, 02 Ottobre 2020 ore 11:25

Ancora una volta, come nel caso avvenuto mercoledì sera, tutto è partito dall’alert delle telecamere di videosorveglianza. Stavolta però l’inseguimento tra la pattuglia della Polizia Locale di Rovato e l’auto in fuga si è concluso con un pauroso incidente che ha coinvolto la macchina dei carabinieri. Vano il tentativo dei due soggetti di proseguire la fuga a piedi: entrambi sono stati fermati e uno è stato arrestato.

Inseguiti dalla Locale si schiantano contro i carabinieri

La chiamata ai soccorsi è scattata alle 20.11 di giovedì 1 ottobre. Dopo un rocambolesco inseguimento scattato a Rovato, quando una vettura segnalata dalle telecamere non si è fermata all’alt degli agenti della Polizia Locale, si è verificato un violento schianto davanti al casello di Rovato dell’autostrada A4. Imboccando contromano la rotonda l’auto in fuga, sulla quale viaggiavano due persone, si è scontrata frontalmente contro la macchina dei carabinieri. Un urto violento, in cui purtroppo anche i militari della Sezione Radiomobile di Chiari, intervenuti in supporto alla Polizia, sono rimasti feriti.

Indagini in corso

Sul posto sono intervenuti in supporto anche i carabinieri della stazione di Erbusco e di Rovato, e tre ambulanze per prestare soccorso ai feriti. Ingenti i danni all’auto dei militari, ma anche la macchina della Locale è rimasta danneggiata nel rocambolesco inseguimento. I soggetti a bordo dei veicolo in fuga hanno cercato di scappare a piedi, ma sono stati fermati istantaneamente. Entrambi sono originari del Marocco. Il conducente dell’auto è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e posto a disposizione dell’Autorità giudiziaria in attesa di essere processato.

Ferite lievi per i militari

Durante la notte i carabinieri rimasti coinvolti nell’incidente sono stati messi sotto osservazione clinica agli ospedali di Chiari e di Ome. Fortunatamente le lesioni subite si sono rivelate di lieve entità ed entrambi sono stati già dimessi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia