manerbio

I nonni della Rsa: “Fateci riabbracciare i nostri figli”

L'appello degli ospiti della casa di riposo per raccogliere i fondi necessari a comprare l'attrezzatura per incontrare le proprie famiglie in sicurezza.

I nonni della Rsa: “Fateci riabbracciare i nostri figli”
Cronaca Bassa, 11 Dicembre 2020 ore 09:43

Un maglione fatto a mano, la bambola tanto attesa, quel libro adocchiato da tempo ma che non si ha mai avuto occasione di comprare. Per rendere il Natale speciale basta poco: a volte solo un abbraccio. Quell’abbraccio che i nonni della casa di riposo di Manerbio aspettano da tempo, troppo tempo, e che ora hanno bisogno di aiuto per riuscire finalmente a ottenere.

Una stanza per riabbracciarsi

“Cara Santa Lucia, siamo gli ospiti della rsa di manerbio. Il nostro desiderio più grande è poter riabbracciare e rivedere i nostri figli, i nostri affetti”.

Comincia così la letterina scritta dagli ospiti della casa di riposo tramite l’iniziativa solidale del gruppo Netweek “Scrivi a Santa Lucia”, pubblicata anche sul numero del Manerbioweek di venerdì 11 dicembre. La richiesta è una sola: chiedere una mano per realizzare nella struttura una “stanza degli abbracci” che posso riportare quel contatto e quel calore che manca ormai da mesi.

“È da troppo tempo che siamo lontani da loro, dai loro abbracci e dalle loro carezze – hanno continuato – Sappiamo bene che questo sacrificio è stato fatto per il nostro bene, per la nostra sicurezza e per le  norme anti-covid. Abbiamo però sentito alla TV e dai giornali che ci potrebbe essere la possibilità di creare nelle strutture come la nostra “la stanza degli abbracci”. Potremmo così vedere anche noi i nostri affetti attraverso una tenda che ci proteggerebbe da eventuali contagi. Potremmo toccarci e abbracciarci trovando così un minimo di conforto visto che è da troppo tempo che siamo lontani. Niente é più confortevole di un abbraccio, di una carezza :gesti che sono rimasti sacrificati dalle norme anti-covid. Abbattiamo questa distanza :ecco il più bello dei regali. Fra poco é Natale: rendiamolo speciale”

Come aiutare?

L’appello è rivolto a tutti. Il prezzo della “stanza degli abbracci” si aggira attorno ai 2.000 euro. Chiunque voglia dare il proprio contributo può effettuare la sua donazione all’iban IT 86 L 05034 54040 000000002605. Basta poco per sconfiggere la solitudine e regalare un Natale speciale ai nonni della casa di riposo.

L’articolo completo sul Manerbioweek in edicola da venerdì 11 dicembre.

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità