Caso Sana, la Lega torna ad alzare i toni

Emergono nuovi dettagli sulla morte di Sana. Interviene l'On Grimoldi senza usare mezzi termini.

Caso Sana, la Lega torna ad alzare i toni
Brescia, 09 Maggio 2018 ore 19:47

L’On. Grimoldi prende una posizione netta rispetto al caso Sana. Per lui non sarebbe possibile trovare un punto d’incontro tra l’Islam oltranzista e il mondo occidentale. Continua così il dibattito che divide l’opinione pubblica su una possibile integrazione.

Sana

L’autopsia lo ha ormai ufficializzato: Sana è avrebbe ferite riconducibili a uno strangolamento. La sua è una vicenda che ha lasciato tutti sconvolti, vista la giovanissima età dalla ragazza, 25 anni, e il coinvolgimento di due culture: quella pakistana, di orgine, e quella italiana, in mezzo alla quale era cresciuta.

Le dichiarazioni

Durissime le parole del parlamentare leghista Paolo Grimoldi: “Una vicenda orribile che conferma che un certo Islam, quello più oltranzista, non è compatibile con il nostro modo di vivere, con i nostri valori e che è impossibile un’integrazione, da parte di certi islamici fondamentalisti, che non si trasformi in una sottomissione da parte nostra”

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia