CALCINATO

Giù la mascherina a pochi minuti dalla chiusura: multa e sigilli

La replica dei titolari: «Non ci saremmo mai permessi. Si usi il buon senso»

Giù la mascherina a pochi minuti dalla chiusura: multa e sigilli
Bassa, 04 Novembre 2020 ore 15:00

Giù la mascherina a pochi minuti dalla chiusura: multa e sigilli.

Chiuso per tre giorni il Top Drink di Sandro Scalvini e della moglie Cinzia Favaretto. Il bar posto frontalmente al comando di Polizia Locale a Calcinato, ha visto lunedì l’apposizione dei sigilli di chiusura per mancato rispetto delle regole previste nel Dpcm.

Il controllo e la chiusura

Secondo i vigili, che hanno sanzionato il titolare con un’ammenda di 280 euro, il titolare era intento a servire i clienti sprovvisto di mascherina. Sentito il titolare, che da anni gestisce il bar nella piazza centrale del paese, sarebbe stato necessario utilizzare oltre al blocchetto delle multe anche il buon senso. Sandro, come racconta la moglie , stava finendo di pulire il bancone, data l’imminente chiusura che sarebbe avvenuta dopo pochi minuti. I clienti, sottolinea Cinzia, erano già fuori o sulla porta in procinto di uscire in quanto avevano già pagato il dovuto. Mio marito e io, che rispettiamo ogni regola da ormai 30anni di attività, non ci saremmo mai permessi di servire i clienti senza mascherina. Ma anzi, in questo siamo stati rispettosi e attenti, e purtroppo, dopo 12 ore di lavoro, mio marito che era intento a pulire il bancone, sorseggiandosi un prosecco di fine turno, è stato beccato con la mascherina abbassata.
Tanto è bastato ai vigili per comminare una multa per mancato rispetto delle normative e imponendo la chiusura per 3 giorni lavorativi. Gli agenti della Polizia intercomunale non hanno creduto alla giustificazione del titolare e hanno proceduto con la contestazione. Sarà la Prefettura a decidere se prolungare il fermo dell’attività.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia