Cronaca
Cordoglio

Gianni Infantino, nuovo lutto per il presidente della Fifa

Dopo il doppio lutto ad inizio dicembre mentre si trovava in Qatar per i mondiali

Gianni Infantino, nuovo lutto per il presidente della Fifa
Cronaca Valli, 30 Dicembre 2022 ore 16:06

Nuovo lutto per Gianni Infantino, presidente della Fifa (Federazione Internazionale del calcio).

Gianni Infantino, nuovo lutto per il presidente della Fifa

Ad andarsene questa volta la zia Anna Maria Franzoni, moglie di Giampiero Minolfi fratello della madre di Infantino. La donna, 72 anni, da tempo lottava contro una malattia che non le ha lasciato scampo. La salma riposa nella sala del commiato Dellanoce di Esine. L'ultimo saluto è in programma per domani pomeriggio (sabato 31 dicembre 2022) alle 15 nella parrocchia di Piamborno.

Un doppio lutto a inizio dicembre

Un nuovo lutto dopo quello che ha colpito il presidente della Fifa ad inizio dicembre quando a distanza di poche ore ha perso entrambi gli zii. Loro sono Giacomina Minolfi (84 anni) e il marito Aldo Domenighini (85 anni) di Piamborno. Nella serata di sabato 3 dicembre lei si è spenta a seguito di un male che non le ha lasciato scampo, lui è spirato nella mattinata di domenica 4 dicembre 2022. Si trovava in ospedale da qualche giorni a seguito di un infarto.  La notizia ha colpito l'intera comunità ma non solo. Loro sono infatti gli zii materni del presidente della Fifa Gianni Infantino che ora si trova in Qatar per i mondiali di calcio.

Chi è Gianni Infantino

Gianni Infantino è nato in Svizzera da genitori italiani: il padre è infatti reggino mentre la madre di Piamborno, proprio in Vallecamonica ha vissuto i suoi anni da adolescente. Dopo essersi laureato in Giurisprudenza ed essere diventato avvocato si è dedicato al diritto sportivo. Ha cominciato la sua carriera come segretario del Centro Internazionale Studi Sportivi all’Università di Neuchâtel, e nel 2000 ha iniziato a lavorare per la Union of European football associations, di cui è stato direttore della divisione Affari Legali e Licenze per club e vice segretario generale, e dal 2009 segretario generale della UEFA, per conto della quale ha anche gestito i rapporti con la Commissione europea e il Consiglio europeo. Dal 2016 è presidente della FIFA.

 

 

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie