chiari

Ferisce carabiniere durante la perquisizione e parte un colpo di pistola: arrestato

Il 40enne di origini straniere già ai domiciliari, da dove spacciava cocaina, è stato arrestato per spaccio, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Ferisce carabiniere durante la perquisizione e parte un colpo di pistola: arrestato
Cronaca Bassa, 13 Agosto 2021 ore 13:41

Nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, nella serata di ieri, giovedì 12 agosto, i carabinieri della Compagnia di Chiari hanno effettuato una perquisizione domiciliare per una presunta attività di spaccio nell’abitazione di un 40enne, disoccupato, già sottoposto agli arresti domiciliari sempre per reati legati alla droga. Il controllo, però, è finito male e sia il 40enne che un militare sono rimasti feriti.

Ferisce carabiniere durante la perquisizione: arrestato

Da ieri sera Chiari si interrogava su cosa fosse accaduto in via Gian Battista Pedersoli, dove alle 21.45 circa si sono precipitate diverse autoradio dei carabinieri e ambulanza e auto medica. Fino a questa mattina è stato mantenuto il massimo riserbo sulla vicenda, per permettere agli inquirenti di svolgere tutti gli accertamenti del caso. Fino a qualche ora fa si sapeva solamente che era stato esploso un colpo di pistola, che un militare della Compagnia di Chiari era rimasto ferito e che un 40enne agli arresti domiciliari, dopo aver fatto resistenza durante un controllo, era finito in ospedale con una lesione a una gamba. Ora invece il quadro di quanto avvenuto ieri a Chiari è completo.

Durante le operazioni di controllo da parte dei carabinieri il 40enne ha repentinamente afferrato un coltello da cucina un cassetto e, dopo aver minacciato atti di autolesionismo, dapprima ha ferito uno dei militari alla mano sinistra e poi, sempre armato di coltello, si è scagliato contro altri due carabinieri.

Un sottufficiale, a questo punto, ha esploso un colpo d’arma da fuoco colpendo il 40enne alla coscia destra. Il soggetto, immediatamente soccorso, è stato trasportato all’ospedale di Chiari, ove è stato sottoposto a un’operazione chirurgica per la riduzione di una frattura al femore. Non è in pericolo vita. Il militare ferito alla mano sinistra, invece, è stato medicato al palmo della mano e la prognosi per la guarigione è di tre giorni.

La perquisizione domiciliare effettuata dai militari della Sezione Operativa del Nucleo operativo e Radiomobile di Chiari, con l’ausilio di un’unità del Nucleo Cinofili dei carabinieri di Orio al Serio, ha consentito di rinvenire e sequestrare circa 80 grammi di cocaina, divisi in due sacchetti, e ulteriori 14 grammi suddivisi in dosi singole, nonché circa 1.700 euro in contanti ritenuti provente dell’illecita attività di spaccio.

Il 40enne, attualmente ancora ricoverato per le cure del caso, è stato arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale.

Necrologie