Tragedia

Ennesima morte sul lavoro: 63enne perde la vita schiacciato da un mezzo pesante che stava riparando

E' accaduto oggi a Darfo Boario Terme, in località Bessimo Superiore.

Ennesima morte sul lavoro: 63enne perde la vita schiacciato da un mezzo pesante che stava riparando
Cronaca Valli, 12 Giugno 2021 ore 14:43

La lista delle morti bianche si allunga drammaticamente: un altro lavoratore ha perso la vita oggi, sabato 12. Inutile ogni tentativo di soccorrerlo.

Ennesima morte sul lavoro: stroncato un uomo in Valcamonica

Un uomo è morto quest'oggi poco dopo le 13, aggiungendosi tristemente alla già lunga lista del 2021 relativa alle morti bianche.
L'infortunio è avvenuto al civico 15 di via Nazionale a Darfo Boario Terme, in località Bessimo Superiore, e subito è scattato l'allarme rosso nella centrale d'emergenza unica di Areu. Tra gli enti allertati Ats Brescia e Ats Montagna, i soccorritori di Darfo, i Carabinieri di Breno e i Vigili del fuoco di Brescia. Per l'uomo, titolare dell'officina, residente a Rogno, non c'è stato però nulla da fare.

La vittima

Vittima dell'infortunio il titolare 63enne di un'officina meccanica. È rimasto incastrato sotto a un mezzo pesante a cui stava lavorando.

Tema "sicurezza"

Proprio in queste settimane la delegazione bresciana della Cisl si era recata alla sede di Regione Lombardia per pretendere più attenzione ai temi della sicurezza sul lavoro. Occasione, questa, in cui il segretario provinciale della Cisl Alberto Pluda aveva parlato di "una vera e propria situazione di gravissima emergenza".

Grido d'allarme a cui si erano poi aggiunte le organizzazioni Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil dopo lo schianto sulla A21 in cui sono morti cinque operai bresciani.
"La stanchezza e lo stress sono componenti fondamentali - avevano commentato - Chiediamo il rispetto per  la vita dei lavoratori attraverso l'applicazione delle normative in tema di salute e sicurezza e dei contratti collettivi nazionali e territoriali".

 

Necrologie