spazio alle notizie

E’ in edicola il nuovo numero di Manerbioweek

Ecco punto su quanto avvenuto nella Bassa questa settimana

E’ in edicola il nuovo numero di Manerbioweek
Bassa, 07 Agosto 2020 ore 06:30

E’ in edicola il nuovo numero di Manerbioweek con tante notizie e il punto su quanto avvenuto nella Bassa questa settimana.

E’ in edicola il nuovo numero di Manerbioweek

Questa settimana in apertura la triste vicenda del sindaco di Gambara Franco Stringhini, scomparso domenica all’età di 54 dopo solo un anno di mandato. Era stato eletto nel 2019, dopo una lunga esperienza prima come assessore e poi fra i banchi della minoranza. “Per noi non era solo il signor sindaco, ma un esempio da seguire soprattutto per i più giovani: un uomo dai valori integerrimi, che amava moltissimo la sua famiglia, un professionista competente, che ha saputo spendersi con umiltà e spirito di servizio in modi mai banali con intelligenza, correttezza e pacatezza che erano i tratti caratteristici del suo carattere”, le parole dei colleghi della Giunta che mercoledì si sono stretti alla famiglia durante i funerali.

A Manerbio il Tar ha respinto il ricorso della Linea Verde, che aveva ricevuto dall’Amministrazione l’ordine di smantellare alcune serre costruite all’interno della fascia cimiteriale. Vittoria anche per il Comune di Bagnolo Mella: stano alla sentenza dei giudici amministrativi non dovrà restituire alla Conad gli oneri di urbanizzazione, circa 284.491 che il supermercato aveva bollato come “versati ingiustamente”.

A San Gervasio è polemica sull’addizionale Irpef, introdotta per la prima volta nei portafogli dei cittadini per far fronte all’ingente buco di Bilancio di 725mila, mentre Montirone tira un sospiro di sollievo: la scuola materna Maria Crocifissa “sopravviverà” alla partenza delle suore e continuerà la sua attività educativa.

Si è chiusa con una denuncia lo spiacevole episodio che ha visto come protagonista il vicesindaco di Azzano Mella, Matteo Ferrari, che nella cassetta della posta ha trovato una lettera di insulti rivolti a lui e al partito Fratelli d’Italia. Di tutt’altro tono, invece, la missiva ritrovata dall’ex consigliere di minoranza di Quinzano d’Oglio, Federico Bertuzzi: sul un sito web di antiquariato si è imbattuto nelle parole scritte nel 1942 da Giuseppe Cavalli, soldato quinzanese prigioniero in Sud Africa, e che ha restituito alla famiglia.

Tutto questo e molto altro sul Manerbioweek in edicola da venerdì 7 agosto o sulla versione digitale

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia