BRESCIA

Donna scomparsa a Brescia, fermo per l’ex convivente

L'uomo avrebbe smaltito in discarica vestiti sporchi di sangue

Donna scomparsa a Brescia, fermo per l’ex convivente
Brescia, 12 Novembre 2020 ore 09:15

Donna scomparsa a Brescia, fermo per l’ex convivente.

E’ scattato nella giornata di ieri, mercoledì 12 novembre 2020, lo stato di fermo per un uomo di origine serba residente a Brescia, principale sospettato per la scomparsa di una donna di 42 anni ucraina, da cui diversi giorni è stata denunciata la scomparsa da parte di una amica stretta. L’uomo sarebbe l’ex convivente della donna scomparsa e la misura è scattata presso la discarica cittadina, dove l’uomo stava tentando di gettare alcuni abiti sporchi di sangue. Sulla vicenda indaga il pubblico ministero Donato Greco.

Mente all’omicidio Fantoni

I vestiti sporchi di sangue, riportano inevitabilmente alla mente dei bresciani la tragica scomparsa di Francesca Fantoni, stuprata e uccisa a Bedizzole da Andrea Pavarini nel gennaio scorso. L’uomo fu fatto crollare in interrogatorio proprio dopo che gli agenti avevano rinvenuto nella propria abitazione vestiti sporchi di sangue, in particolare una felpa.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia