truffa del finto carabinierie

"Deve consegnare 8mila euro e il suo oro": arrestati due truffatori

L'ultimo in ordine di tempo si è verificato nel pomeriggio di ieri (mercoledì 19 giugno 2024) a Castrezzato ai danni di una donna di 61 anni del luogo

"Deve consegnare 8mila euro e il suo oro": arrestati due truffatori
Pubblicato:
Aggiornato:

"Deve consegnare 8mila euro e il suo oro": arrestati due truffatori.

Scattano le manette per due truffatori: "Deve consegnare 8mila euro e il suo oro"

La truffa del finto carabiniere colpisce ancora. L'ultimo in ordine di tempo si è verificato nel pomeriggio di ieri (mercoledì 19 giugno 2024) a Castrezzato ai danni di una donna di 61 anni del luogo. Pochi giorni fa a Rezzato.

La vittima è stata contattata da un finto carabiniere che le ha chiesto di preparare una somma di denaro pari a 8mila euro e a consegnare tutti gli oggetti in oro in suo possesso ad un amico del figlio che si sarebbe recato a casa sua. la donna si è rivolta ai carabinieri della stazione locale i quali si sono immediatamente attivati ed hanno atteso l'arrivo dei truffatori.

Si tratta di due truffatori in trasferta, un 36enne ed un 50enne della provincia di Napoli. I due, nonostante i tentativi di fuga, sono stati arrestati e trattenuti nella camera di sicurezza della Compagnia dei Carabinieri di Chiari. Oggi (giovedì 20 giugno 2024) compariranno davanti al Giudice del Tribunale di Brescia per la convalida dell'arresto con rito direttissimo.

Il modus operandi

Il modus operandi adottato è quasi sempre lo stesso: un fantomatico carabinieri contatta telefonicamente la potenziale vittima a nome di un congiunto che avrebbe causato un sinistro stradale comportando gravi conseguenze ad un'altra persona. Il congiunto, viene detto con tono allarmistico alla vittima, rischia l'arresto salvo che la parte lesa non venga immediatamente risarcita del danno. Una volta in presenza della vittima, facendo leva sulla sua vulnerabilità e sugli affetti familiari, il truffatore si fa consegnare tutto il denaro ed i valori che la persona custodisce in casa dileguandosi subito dopo.

 

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali