Cronaca
Franciacorta

Cultura, libri e vino per il premio letterario Franciacorta

Seconda edizione ieri nella splendida cornice del Castello di Bornato a Cazzago San Martino

Cultura, libri e vino per il premio letterario Franciacorta
Cronaca Sebino e Franciacorta, 05 Settembre 2021 ore 09:28

Cultura, libri e vino per il premio letterario Franciacorta.

Premio letterario nazionale di cultura Franciacorta

Dopo la prima edizione tenutasi lo scorso anno si è rinnovato anche per il 2021, nella splendida cornice del Castello di Bornato a Cazzago San Martino, il “Premio Nazionale Letterario e di Cultura Franciacorta”. Tra gli ospiti dell'evento di ieri, sabato 4 settembre anche Sveva Casati Modignani. Seconda edizione dedicata alla memoria di Alessandro Bianchi, storico produttore franciacortino, patron della Cantina Villa Franciacorta. Organizzata con impegno e dedizione da Mariuccia Ambrosini, la proposta, nata per valorizzare il territorio e nel 2020 dedicata a Franco Ziliani, inventore del Franciacorta, ampio spazio quest’anno a libri dalla forte attinenza con la vigna e il vino, alla passione per questa attività e alla sua storia millenaria, nel contesto di un ambiente naturale che da sempre ispira fascino, storia e cultura. Lo fa attraverso opere letterarie e autori scelti da una commissione di esperti, giornalisti e scrittori che ha identificato gli ospiti da presentare e premiare nella giornata, in attinenza con la prominenza di questi elementi, culturali, naturali, artistici e storici che nei libri presentati si possono chiaramente cogliere.

Evento

Madrina della manifestazione 2021 è stata ancora un volta Pia Donata Berlucchi, dell’Az. Fratelli Berlucchi Srl. La manifestazione di ieri ha preso il via alle 15:30 con il saluto delle autorità e del Commissario Straordinario dott. Stefano Simeone e la presentazione, insieme all’autrice Sveva Casati Modignani, del suo libro “La Vigna di Angelica”, romanzo ambientato a Borgonato, tra i vigneti della nostra Franciacorta. Alle 16.30 Giuseppe Festa, con il Prof. Giovanni Quaresmini, ha presentato il libro “I lucci della via lago”: romanzo di formazione ispirato ai ricordi dell’autore sulle rive del lago d’Iseo, dove si intrecciano avventura, amore e mistero. Infine, alle 18, dopo i saluti introduttivi di Eugenio Massetti, l’incontro con Alberto Fossadri che ha presentato il romanzo storico “Congiure in Franciacorta” con Emilio Del Bono, sindaco di Brescia. "Una giornata ben riuscita - ha sottolineato Eugenio Massetti complimentandosi con gli organizzatori e in particolare con Mariuccia Ambrosini - che può crescere perché c'è fame di Cultura, volontà di ritrovarsi, storie da ascoltare e soprattutto il bisogno di sostenere i libri e loro lettura".

L’evento è stato patrocinato del Comune di Cazzago San Martino, della Pro Loco di Cazzago San Martino, Provincia di Brescia, Castello di Bornato e l’Ass. di Comuni Terra della Franciacorta.

Necrologie