Cronaca
BRESCIA

Baby-gang a Brescia, 14enne finisce in comunità

Per il giovane, nel futuro prossimo l'interrogatorio di garanzia e il processo per rispondere dei reati di aggressione e minacce. 

Baby-gang a Brescia, 14enne finisce in comunità
Cronaca Brescia, 28 Gennaio 2021 ore 10:43

Baby-gang a Brescia, 14enne finisce in comunità.

E' stato emesso nella giornata di ieri, mercoledì 27 gennaio 2021, un provvedimento di custodia cautelare a carico di un 14enne di origini nordafricane ritenuto a capo di una baby-gang di Brescia che lo scorso agosto aveva minacciato e rapinato alcuni coetanei in zona Mompiano.

A capo della baby-gang

Lo spiacevole episodio aveva fatto scattare le indagini delle forze dell'ordine che hanno individuato nel minore il capo della baby-gang composta da almeno altri 3 ragazzi. Sul giovane è scattato il provvedimento di custodia cautelare da parte della Procura per minori di Brescia, con il giudice per le indagini preliminari che ha disposto l'ingresso in comunità, in quanto troppo giovane per il carcere.

A coordinare le indagini la Polizia Locale di Brescia che grazie al racconto delle vittime (coetanei del giovane) e alle immagini delle telecamere hanno ricostruito quanto accaduto e provveduto al fermo per rapina e minacce. Mompiano, secondo gli inquirenti, è il quartiere che presidiavano con maggiore attenzione i giovani bulli. Nell'aggressione che è costata il provvedimento cautelare, i ragazzi aggrediti avevano segnalato la presenza di un coltello.

Per il giovane, nel futuro prossimo l'interrogatorio di garanzia e il processo per rispondere dei reati di aggressione e minacce.

Necrologie