Cronaca
DESENZANO DEL GARDA

Aggressioni a Desenzano: «Sono sotto l'effetto di stregoneria della mia ex moglie»

E' questa la spiegazione che il 31enne marocchino arrestato per aver seminato il panico nella mattina di oggi - giovedì 25 febbraio 2021 - avrebbe dichiarato alle forze dell'ordine.

Aggressioni a Desenzano: «Sono sotto l'effetto di stregoneria della mia ex moglie»
Cronaca Garda, 25 Febbraio 2021 ore 17:19

Aggressioni a Desenzano: «Sono sotto l'effetto di stregoneria della mia ex moglie».

E' questa la spiegazione che il 31enne marocchino arrestato per aver seminato il panico nella mattina di oggi - giovedì 25 febbraio 2021 - avrebbe dichiarato alle forze dell'ordine. L'uomo ha aggredito e ferito tre persone, facendo scattare l'allarme a Desenzano del Garda e Rivoltella. Nel comunicato diffuso dalle forze dell'ordine, viene confermata la provenienza dell'aggressore e l'incredibile spiegazione fornita agli agenti. L'arresto è stato convalidato in attesa di processo.

La nota delle forze dell'ordine

«Sembrava una mattinata soleggiata e tranquilla - scrivono i Carabinieri - quella del 25 febbraio 2021 a Desenzano del Garda fino a quando un cittadino marocchino, D.S. classe 90, ha interrotto la quiete della città lacustre. Verso le 8:30 di questa mattina, infatti, in zona Rivoltella di Desenzano del Garda, il predetto mentre camminava a piedi per le vie del centro, senza motivo, aggrediva 3 passanti, una donna e due uomini da lui non conosciuti, anche con un taglierino, arrecando loro lesioni per la cura delle quali era necessario l'intervento di personale sanitario. Per garantirsi la fuga, successivamente, il malvivente rubava una bicicletta per poi abbandonarla e continuare la sua fuga a piedi. Immediatamente sono scattate le ricerche da parte dall’Arma dei Carabinieri della locale Compagnia ed in particolar modo sono stati coinvolti diversi reparti per dare la caccia all’uomo che in pochi minuti aveva sconvolto la città di Desenzano. Sono stati impiegati militari del nucleo operativo e radiomobile e delle stazione di Desenzano e di Sirmione. Inoltre in supporto è giunta anche una squadra dell'Aliquota di Pronto Intervento (A.P.I.) della Compagnia di Brescia. In un breve lasso di tempo, i militari sono riusciti a creare un perimetro entro il quale condurre le ricerche. Infatti, nel giro di poche ore dal primo evento, D.S. è stato rintracciato e bloccato. I militari, pertanto, hanno condotto l’uomo in caserma e lo hanno dichiarato in arresto. L’uomo ha spiegato la condotta violenta tenuta perché, asseritamente, sotto l’influsso di energie maligne frutto di "stregonerie" della ex moglie».

Necrologie