LA MANIFESTAZIONE

A Sirmione la carica degli 800 per «Swim the Island»

Grande evento nella Perla del Garda con atleti da tutto il mondo, nel rispetto delle misure anti-contagio

A Sirmione la carica degli 800 per «Swim the Island»
Garda, 07 Settembre 2020 ore 07:38

A Sirmione la carica degli 800 per «Swim the Island».

Una giornata di sport

Una giornata di nuoto, sport e divertimento doveva essere, è così è stata. Sirmione sabato 5 e domenica 6 settembre 2020 ha ospitato la manifestazione «Swim the Island» che ha visto impegnati circa 800 atleti giunti dall’Italia e dell’estero.

Una manifestazione molto sentita, presentata in pompa magna e che non ha assolutamente deluso le attese riportando turismo e sport (in sicurezza) nella Perla del Garda che nel corso del fine settimana ha assistito alle tre gare competitive messe in campo dagli organizzatori della Trio Events.

Il lungo fine settimana

Si è cominciato con gli 800 metri, una sfida a misura di famiglie, poi è stato un crescendo con la 1800 metri ed infine la durissima 3200 metri. Oltre a moltissime famiglie e appassionati, sono stati presenti anche triatleti di fama internazionale che hanno impreziosito una manifestazione già unica nel proprio genere e che si è rivelata un successo di pubblico e partecipazione, sia per la parte competitiva, sia per le moltissime persone che hanno assistito in sicurezza allo svolgimento della stessa. Oltre alle tre gare vere e proprie, bellissima anche la nuotata di circa 1100 metri all’ora del tramonto verso la Spiagga delle Muse.

Sicurezza

La due giorni dedicata al nuoto si è svolta nel rispetto di tutte le normative anti Covid. L’area villaggio dedicata alla manifestazione è stata recintata e i varchi saranno presidiati dalla Protezione Civile. Ad ogni atleta è stata misurata la temperatura e richiesta l’auto certificazione. Anche gli accompagnatori hanno potuto accedere all’area con le stesse modalità ma con un braccialetto di colore diverso rispetto agli atleti. All’interno dell’are villaggio è stato sempre obbligatorio l’uso della mascherina. Mascherina obbligatoria anche alla partenza e all’arrivo delle gare con degli appositi contenitori per gettarle al momento del tuffo in acqua. La partenza infine è stata in corridoi distanziati con 3 secondi di distanza tra una partenza e l’altra. Al termine delle gare non ci sarà il pasta party come negli anni scorsi, ma con prodotti confezionati per il ristoro.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia