Attualità
Sport e formazione

Scuola calcio Elite: la Feralpisalò si conferma una delle squadre più attente ai giovani

La Scuola Calcio Élite infatti è il più alto riconoscimento di eccellenza tra le società di Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, per ottenerlo la società ha dimostrato di essere conforme agli alti requisiti richiesti.

Scuola calcio Elite: la Feralpisalò si conferma una delle squadre più attente ai giovani
Attualità Bassa, 28 Dicembre 2021 ore 10:52

Un prestigioso riconoscimento.

Eccellenze

A Verolanuova , mercoledì 15 dicembre, il direttore generale del settore giovanile Pietro Lodi ha ritirato la targa che ufficializza i leoni del Garda un’eccellenza per il sesto anno consecutivo, e certifica l’importante riconoscimento al club verdeblù. La Scuola Calcio Élite infatti è il più alto riconoscimento di eccellenza tra le società di Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, per ottenerlo la società ha dimostrato di essere conforme agli alti requisiti richiesti. Il club garantisce quindi un ottimo livello di qualità per quanto riguarda gli allenatori, le attrezzature, le metodologie, i progetti e gli ambienti in cui i bambini e i ragazzi giocano.

Garantisce standard alti ed attenti a tutti, secondo i criteri della Federazione. Presenti anche il Coordinatore SGS Mauro Spoldi, il Responsabile Tecnico Regionale  Matteo Beretta ed il Responsabile Tecnico AST Brescia Matteo Morini.

“Questo è un grande attestato per il lavoro della società - le parole di Pietro Lodi - che da sempre impegna grandi risorse anche umane per dare ai ragazzi e alle famiglie il meglio affinché la crescita in campo sia tra le migliori possibili. Ovviamente non ci si ferma solo all’aspetto tecnico, ma anche e soprattutto a quello umano, fornendo servizi paralleli, progetti e supporti che possano dare un quadro molto più completo alle nostre bimbe e bimbi. Per questo non posso che ringraziare il Presidente Pasini per la grande sensibilità e tutti i professionisti che collaborano con noi, partendo dal responsabile Fabio Piantoni, alla psicologa Francesca Fabbri e tutti i tecnici che lavorano sempre con l'obiettivo di migliorare e migliorarsi, portando quindi grande valore aggiunto al club. In questa fascia d'età dobbiamo ragionare il calcio come una delle principali agenzie educative insieme alla famiglia e alla scuola. Quindi più il ventaglio si amplia, più ne benefici la crescita di tutto l'ambiente a Salò e nei due poli cittadini, centro sportivo Rigamonti e Badia”.

Attenzione ai giovani

Un dialogo continuo, un lavoro all’unisono che b ha ripagato da subito anche quest’anno, con la grande partecipazione agli open day di settembre. A testimonianza di come la restituzione valoriale al territorio passi anche e soprattutto dal giusto e sano coinvolgimento dei giovanissimi. Impossibile non citare il club tra le eccellenze del calcio italiano per l’attenzione alla qualità, ennesimo tassello che si unisce al team del progetto "Senza di me che gioco è?", squadra del progetto Figc Calcio Paralimpico Sperimentale. E anche per quanto riguarda la formazione: il progetto 10 e lode, infatti, mira a coinvolgere chiunque voglia avvicinarsi alla professione d’allenatore fornendo una visione a tutto tondo partendo proprio dai valori che sono tanto apprezzati anche in Federazione.

Necrologie