rovato

La firma dell’artista Giampaolo Belotti sugli Ori olimpici di Gimbo e Jacobs

Il noto pittore ha realizzato le caricature sulle bottiglie di Franciacorta donate ai due atleti.

La firma dell’artista Giampaolo Belotti sugli Ori olimpici di Gimbo e Jacobs
Attualità Sebino e Franciacorta, 21 Agosto 2021 ore 11:06

Ai giochi olimpici di Tokyo l’Italia ha vinto 40 medaglie: dieci Ori, dieci Argenti e 20 Bronzi. Tra i successi che più hanno entusiasmato la popolazione c’è indubbiamente il trionfo del bresciano Marcell Jacobs nei 100 metri (bissato nella staffetta 4 per 100) e il successo del marchigiano Gianmarco Tamberi, per tutti Gimbo, nel salto in alto. Quello che però forse pochi sanno è che alla festa per i due atleti ha partecipato, idealmente, la città di Rovato, grazie al dono speciale che porta la firma del noto artista rovatese Giampaolo Belotti.

La firma di Belotti sugli Ori olimpici di Gimbo e Jacobs

Il pittore è infatti stato incaricato dal gruppo Terra Moretti di realizzare le caricature di Jacobs e Gimbo su due bottiglie di Contadi Castaldi che sono state poi recapitate ai due sportivi. Un compito che è stato assolto con straordinaria maestria e la consueta capacità di cogliere l’espressività e le caratteristiche distintive dei soggetti rappresentati.

«Sono stato molto contento di ritrarre due personaggi che hanno vinto l’Oro olimpico - ha commentato il pittore rovatese - In genere sono le cantine a commissionarmi le opere, e capita qualche volta di rappresentare dei personaggi famosi». Ma è successo anche che dei vip si siano rivolti direttamente a Giampaolo Belotti: nel 2019 il compagno di Katherine Kelly Lang, l’intramontabile Brooke di Beautiful, ha incaricato il pittore di ritrarre la moglie.

Quando l'arte incontra il vino

L’idea delle bottiglie personalizzate con le caricature per allietare matrimoni e altre ricorrenze è nata nel 1994, da un’intuizione dell’imprenditore Vittorio Moretti e dell’enologo Mattia Vezzola, dopo aver visto esposta una bottiglia (vuota) illustrata da Belotti.

«Ho iniziato lavorando in esclusiva con loro, poi il progetto ha coinvolto altre cantine - ha spiegato il pittore rovatese - Prima le bottiglie erano richieste solo per i matrimoni, poi la cosa si è estesa a tante altre ricorrenze: lauree, compleanni, anniversari aziendali...». Tra gli estimatori di quelle che sono, a tutti gli effetti, opere d’arte, c’è Vasco Rossi, che festeggia ogni Capodanno con una bottiglia impreziosita con la sua caricatura. In oltre due decenni, Giampaolo Belotti ha raccolto ricordi indimenticabili: come quella volta al compleanno del presidente dell’Atalanta Antonio Percassi, dove la bottiglia fu il dono più apprezzato (e fotografato).

«In questi anni ho avuto anche tanti imitatori», ha rivelato Belotti. Il suo tocco, però, è davvero unico, e il successo riscosso dai suoi lavori parla da solo.

Necrologie