Attualità
per non dimenticare

Greta e Umberto, a quattro mesi di distanza dal tragico incidente una messa in loro ricordo

L'appuntamento questa sera alle 20 nella parrocchiale di Sant'Andrea a Maderno

Greta e Umberto, a quattro mesi di distanza dal tragico incidente una messa in loro ricordo
Attualità Garda, 19 Ottobre 2021 ore 15:50

Il tempo passa ma il ricordo così come il dolore non si affievoliscono, poco più di una settimana fa a Toscolano Maderno si è tenuta l'assemblea straordinaria della Comunità del Garda sul tema della sicurezza nella navigazione evidenziando come urgente la necessità di equiparare l'omicidio nautico a quello stradale.

Parole toccanti

A distanza di quattro mesi dal tragico incidente nautico nel quale hanno perso prematuramente la vita Greta Nedrotti e Umberto Garzarella, questa sera (martedì 19 ottobre) alle 20 nella chiesa parrocchiale di S.Andrea di Maderno verrà celebrata la Santa Messa in loro ricordo. Quella chiesa nella quale Greta è cresciuta ed è proprio con queste parole che don Giovanni Cominardi (già parroco a Maderno) l'ha ricordata nel giorno del suo funerale.

Era il mese di marzo 2017, quando Greta mi mandò un messaggio “Complimenti don per l'omelia di oggi”, si trattava dell'omelia per il funerale di un altro giovane madernese. Mai e poi mai avrei pensato  che un'omelia l'avrei fatta per te, soprattutto questo tipo di omelia. Tu che hai vissuto la grande compagnia dell'oratorio di Maderno, tu che hai dato il tuo tempo per i piccoli come animatrice del grest, tu che ci hai fatto dono della tua presenza buona, dolce e del tuo sorriso. Bastano davvero pochi secondi per passare da una situazione di serenità al dolore più profondo e lancinante, queste tragedie ci dicono ancora una volta quanto sia provvisoria e fragili la nostra vita terrena e subito, la nostra vita pensando alla morte rimane profondamente turbata. Hai vissuto la sua dolcezza, il suo sorriso, il suo amore e questo amore non passerà mai, inciamperete per sempre nel suo sorriso.  Domenica (20 giugno ndr) Ho trascorso un po' di tempo con voi, Nadia e Raffaele - rivolgendosi ai genitori - nel tornare a casa in auto, solo con me stesso come spesso faccio, ho ascoltato i Coldplay e arriva la mia canzone preferita “I fix you”, composta per una persona che non c'è più. Queste le parole del testo “Quando hai perso qualcosa che non puoi rimpiazzare, le lacrime scendono sul tuo viso, potrebbe andar peggio? Le luci ti guideranno verso casa ed infiammeranno le tue ossa e io proverò ad aggiustarti”, ci sarà una luce adesso che vi guiderà a casa, quella luce sarà Greta , sarà lei a farsi sentire viva nel vostro cuore, a dirvi ogni giorno “ti voglio bene” a sostenervi nella prova, a rialzarvi nella caduta, sarà il vostro faro nell'oscurità come una stella luminosa nel cielo capace di indicarvi la via giusta da seguire.

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie