Attualità
sanità

Esenzioni pagamento ticket ma senza requisiti: cosa c'è da sapere

Delineate le modalità operative per il pagamento di tutte le suddette prestazioni usufruite indebitamente già contestate – o in fase di notifica

Esenzioni pagamento ticket ma senza requisiti: cosa c'è da sapere
Attualità Brescia, 31 Dicembre 2022 ore 10:52

L’Agenzia di Tutela della Salute di Brescia nell’ambito della verifica delle irregolarità relative alle autocertificazioni di possesso dei requisiti per l’esenzione dal pagamento del ticket per prestazioni specialistiche ambulatoriali e farmaceutiche, ha delineato, in attesa di ulteriori indicazioni operative da Regione Lombardia, le modalità operative per il pagamento di tutte le suddette prestazioni usufruite indebitamente già contestate – o in fase di notifica.

Esenzioni pagamento ticket

Per potersi avvalere delle agevolazioni previste dalla normativa è necessario presentare la richiesta all’Ufficio Esenzioni con le seguenti modalità:

Contatto telefonico al num. 0303839203, operativo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 o Email all’indirizzo: esenzioni@ats-brescia.it;

L’Ufficio Esenzioni non effettua ricevimento al pubblico.

Sintesi delle principali agevolazioni previste dalla normativa:  verbale di accertamento

Per tutti coloro ai quali sia stato notificato il verbale di accertamento entro il 31 dicembre 2022: la nuova scadenza per il pagamento è differita al 31 dicembre 2023; è possibile pagare esclusivamente l’importo corrispondente al ticket non versato, maggiorato degli interessi legali e delle spese del procedimento (con esonero quindi dal pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria indicata nel verbale stesso) chiedendo, con le modalità sopra indicate, il nuovo bollettino PagoPA. Il pagamento dovrà avvenire in un’unica soluzione non essendo consentiti pagamenti rateali. È pur sempre possibile chiedere un piano di rateizzazione che potrà essere concesso solamente con la successiva emissione dell’ordinanza di ingiunzione, che comporterà, tuttavia un aggravio di spese (+€ 12,00) e interessi e comprenderà anche la sanzione.

 

Termini

I verbali che verranno emessi dal primo gennaio 2023 conterranno il modulo per il pagamento tramite PagoPA già in sanatoria (pagamento del solo ticket senza la sanzione) con scadenza al 30 aprile 2024.

Ordinanza di Ingiunzione

Per tutti coloro che hanno ricevuto l’ordinanza entro il 31 dicembre 2022 il termine ultimo per procedere al pagamento è differito al 31/12/2023.

Per tutti coloro che hanno ricevuto l’ordinanza dal 1 gennaio 2023 il termine ultimo per procedere al pagamento è differito al 30/04/2023.

Si può scegliere di pagare in un’unica soluzione oppure è possibile richiedere un piano di rateizzazione che verrà concesso con la previsione di interessi al tasso legale. I benefici di cui sopra si applicano anche alle ordinanze ingiunzioni ed ai verbali di accertamento notificati nel corso dell’anno 2021.

Regolarizzazione anni non contestati - Ravvedimento: è data facoltà di presentare all’Agenzia Tutela della Salute di Brescia, entro il termine del 31/12/2023, formale richiesta di regolarizzare spontaneamente la propria posizione debitoria derivante da indebita esenzione dalla compartecipazione alla spesa sanitaria per la fruizione di prestazioni sanitarie o farmaci dispensati dal SSN, tramite pagamento dell’importo/i del/dei tickets non versato/i.

Decorsi inutilmente i termini sopra indicati, l’ATS di Brescia procederà al recupero dell’importo del ticket, nonché alla applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria di cui all’art. 316 ter, secondo comma del codice penale, degli interessi legali maturati e delle spese del procedimento.

Seguici sui nostri canali
Necrologie