Attualità
Ripresa

Da Regione Lombardia stanziate risorse per i comuni che si sono trovati in difficoltà a causa della pandemia

Il consigliere Francesca Ceruti: "Con l’auspicio che i nostri territori possano cominciare ad intravedere la luce in fondo al tunnel".

Da Regione Lombardia stanziate risorse per i comuni che si sono trovati in difficoltà a causa della pandemia
Attualità Brescia, 16 Dicembre 2021 ore 17:44

In arrivo risorse per i comuni che si sono trovati in particolare difficoltà a causa della pandemia da Covid-19.

 

Un sostegno concreto

“Regione Lombardia dimostra ancora una volta la grande attenzione e il grande rispetto che ha per il territorio lombardo e quindi anche per quello bresciano, soprattutto per tutti quei Comuni, grandi e piccoli, che si sono trovati in difficoltà come conseguenza della pandemia da Covid-19, che tanto duramente ha penalizzato l’economia del Paese - ha dichiarato il consigliere regionale leghista Francesca Ceruti - L’Aula del Pirellone, nel corso delle sedute di Bilancio che stanzieranno risorse per 27,9 miliardi (di cui 20 miliardi per la sanità e 40 milioni per gli Enti Locali), ha approvato il finanziamento di diversi interventi pubblici e infrastrutturali, per consentire a tanti Comuni lombardi di realizzare quelle opere che da soli non riuscivano a coprire. Ho sempre avuto a cuore il mio territorio e gli ingenti stanziamenti di oggi ne sono la dimostrazione. Grazie agli Ordini del Giorno di cui sono Prima Firmataria, che derivano dal confronto e dal dialogo con gli Amministratori locali,  Regione Lombardia erogherà ad Adro 200.000 euro per la realizzazione del collegamento stradale tra via Brutello e piazza Costantino; 180.000 euro andranno al Comune di Alfianello per la manutenzione straordinaria del tratto stradale e ciclabile di via Mazzini; 150.000 a Visano per la manutenzione straordinaria del parco ludico ricreativo e 292.000 a Lumezzane per la manutenzione dello stabile comunale in concessione alla Protezione civile”.

Altri comuni interessati dai finanziamenti

Altri soldi sono stati chiesti per i Comuni di Agnosine (50.000 euro per manutenzione spondale torrente Pendaglio); Berlingo (60.000, manutenzione Municipio); Bione (100.000 manutenzione strada dissestata in via Sebenico); Coccaglio (50.000, sistemazione vie Dante e Pellico); Comezzano Cizzago (100.000 manutenzione piazze e centri storici); Edolo (100.000, realizzazione area verde in via Gelpi); Marcheno (80.000, creazione parcheggi); Mazzano (150.000, sistemazione via Santellone); Orzinuovi (90.000, costruzione campo da bocce e beach volley); Paisco Loveno (400.000, manutenzione stalla Valle Allione); Pertica Alta (70.000, completamento spazi comunali via Provinciale 99); Piancogno (550.000, realizzazione ponte tibetano); Pompiano (60.000; manutenzione edificio comunale); Pontoglio (310.000, manutenzione via Castello); Rezzato (100.000, sistemazione torrente Rudone); Sabbio Chiese (150.000, costruzione Museo degli stampatori); Serle (100.000, manutenzione edificio comunale); Vallio Terme (150.000, per passerella pedonale).

“Si tratta di fondi non coperti dal PNRR, ma trattandosi di opere essenziali ed importantissime per il territorio, auspichiamo che nessun Comune venga lasciato indietro -  commenta Ceruti - Ho poi portato all'attenzione del consiglio regionale altri 300.000 euro per l’efficientamento energetico della scuola elementare di via Martinengo a Bassano Bresciano e 220.000 per la manutenzione straordinaria delle centrali termiche e degli impianti di trattamento dell’aria degli edifici pubblici di Castel Mella, che verranno valutati dalla giunta laddove le opere non dovessero rientrare nel PNRR. Nel complesso, una serie di aiuti concreti per i nostri Comuni, con l’auspicio che i nostri territori possano cominciare ad intravedere la luce in fondo al tunnel. Il mio impegno ha voluto dare voce a chi ogni giorno amministra un ente locale facendolo con dedizione e voglia di dare servizi indispensabili ai propri cittadini”.

Necrologie