Attualità
In sicurezza

Cnsas, prove dei mezzi in notturna

"Queste esercitazioni sono efficaci anche perché svolte in posti, orari e periodi in cui sono molto probabili richieste di soccorso in zona o che riguardano proprio l’ambito che stanno affrontando"

Cnsas, prove dei mezzi in notturna
Attualità Oglio, 31 Dicembre 2022 ore 12:08

Prova di mezzi in notturna per i soccorritori del Cnsas.

Cnsas, prova dei mezzi in notturna

Ieri sera, venerdì 30 dicembre 2022, la Stazione di Temù del Soccorso alpino, V Delegazione Bresciana, ha effettuato una prova di mezzi in notturna in località Val Paghera, nel territorio del comune di Vezza d’Oglio. È una zona assai frequentata per la sua bellezza da molti escursionisti, sportivi e turisti, sia durante l’inverno, sia in estate. La prova è un tipo di attività che consente ai  soccorritori di acquisire specifiche capacità di lavoro e di movimentazione in un ambiente molto difficile e anche di essere sempre allenati, attraverso una preparazione costante e il mantenimento continuo delle competenze già acquisite.

Il fine del Corpo

"Queste esercitazioni sono efficaci anche perché svolte in posti, orari e periodi in cui sono molto probabili richieste di soccorso in zona o che riguardano proprio l’ambito che stanno affrontando. Fare parte del Soccorso alpino significa impegnarsi in continuazione per garantire in ogni momento un servizio di eccellenza per la comunità, per chi vive in montagna, per chi la ama e la frequenta e per i cittadini in senso più ampio: è il fine principale per cui il Corpo è nato, essere presenti quando qualcuno è in difficoltà o ha bisogno di aiuto".

Le immagini delle prove

Cnsas Vezza 1
Foto 1 di 3
Cnsas Vezza 2
Foto 2 di 3
Cnsas Vezza 3
Foto 3 di 3

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie