Brescia

"Arte e Intelligenza artificiale": se ne parla al Mo.Ca

Con l’artista Giuseppe Ragazzini

"Arte e Intelligenza artificiale": se ne parla al Mo.Ca
Pubblicato:

"Arte e Intelligenza artificiale": se ne parla al Mo.Ca di Brescia.

 

“Arte e Intelligenza artificiale: Quando la creatività umana incontra l'innovazione tecnologica”

Sabato 27 gennaio 2024, nella Sala Danze del Mo.Ca - centro per le nuove culture, parleremo di “Arte e Intelligenza artificiale: Quando la creatività umana incontra l'innovazione tecnologica” con l’artista Giuseppe Ragazzini e la sua poliedrica tecnica di animazione visiva. Giuseppe Ragazzini è un versatile artista italiano attivo nella pittura, nell'illustrazione e nell'animazione visiva. La sua innovativa tecnica si esprime non solo in opere statiche, ma anche in performance durante concerti e spettacoli teatrali. Le sue proiezioni pittoriche hanno ottenuto successo in Italia e all'estero, inclusi il concerto di apertura della New York Philharmonic Orchestra nel 2014 e lo spettacolo "La Dolce Vita - The Music of Italian Cinema" applaudito al 58° Festival di Spoleto nel 2015.

Uso dell'intelligenza artificiale: l'incontro

Alle 10:30, nella Sala Danze, l’artista presenterà l’utilizzo dell'intelligenza artificiale nella sua pratica artistica in una conferenza di circa 2 ore. Durante l’incontro verranno discusse nuove forme di sperimentazione, in cui la tecnologia può amplificare le capacità umane attraverso questi nuovi strumenti. Ragazzini parlerà infine della "macchina" che gli permette di realizzare collage grazie all'ausilio dell'algoritmo. Sfruttando il riconoscimento facciale per estrapolare parti del volto, crea rielaborazioni inedite e continue. Nel corso del tempo, grazie al machine learning, questo strumento ha appreso l'intero campionario realizzato dall'artista, assistendolo nella creazione di opere dallo stile inconfondibile. Nel pomeriggio, dalle 15, tutto questo verrà messo in pratica grazie ad un workshop, a iscrizione obbligatoria, dove sarà possibile creare storie animate utilizzando diverse applicazioni AI, come ChatGPT, per poi animarle con la tecnica dello stop motion o con software professionali, come Moho Pro. (Si consiglia ai partecipanti di portare un laptop e/o un tablet. Per prenotare il proprio posto, scrivere a: info@avisco.org - ingresso gratuito).

 

Giuseppe Ragazzini

Giuseppe Ragazzini è un poliedrico artista visivo, illustratore e scenografo italiano. La sua originale tecnica di animazione e metamorfosi pittorica si manifesta non solo nelle opere statiche ma anche in performance dal vivo, durante concerti e spettacoli teatrali. Le sue proiezioni pittoriche sono state presentate in Italia e all’estero. Nel settembre del 2014 ha curato le video scene per il concerto di apertura della Stagione Sinfonica della New York Philharmonic Orchestra al Lincoln Center di New York. Nel 2015, il suo spettacolo "La Dolce Vita - The Music of Italian Cinema" ha ottenuto successo, tanto da essere programmato anche al 58° Festival di Spoleto. Ragazzini è stato finalista in importanti Festival di animazione a livello internazionale, quali l'International Trickfilm Festival di Stuttgart, l'Anima Mundi - International Animation Festival del Brasile, l'Ottawa International Animation Festival (Oiaf), il Festival Internazionale di Palazzo Venezia a Roma, e molti altri. La sua presenza artistica si estende anche alle mostre, sia in Italia che all'estero. Oltre alle esposizioni, ha contribuito con video pittorici e scenografie per artisti musicali di spicco come Avion Travel, Paolo Conte, Ornella Vanoni, Peppe Servillo, Lucio Dalla, Vinicio Capossela, Gianna Nannini e altri. Nel 2018, ha ideato e sviluppato con successo "Mixerpiece", un'applicazione creativa e didattica per bambini, ottenendo riconoscimenti prestigiosi come il Parents’ Choice Award 2018 e una menzione d'onore ai Webby Awards 2019.

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali