Altro
le misure

Per Brescia altri 8 giorni di arancione scuro, ma gli asili nidi riaprono

Il presidente della Lombardia ha firmato la nuova ordinanza che rimarrà in vigore dal 3 marzo al 10 marzo.

Per Brescia altri 8 giorni di arancione scuro, ma gli asili nidi riaprono
Altro Brescia, 01 Marzo 2021 ore 20:26

Il presidente Attilio Fontana ha firmato la nuova ordinanza: dal 3 marzo altri 8 giorni di zona arancione rafforzata per la provincia di Brescia. Ma gli asili nidi, chiusi ormai da giorni, riapriranno.

Brescia ancora arancione scuro, ma riaprono i nidi

La decisione è stata presa "sulla base delle raccomandazioni della Commissione indicatori Covid 19 di Regione Lombardia e dopo aver parlato con il Ministero della Salute, Roberto Speranza". Poco fa il presidente della Regione ha firmato tre ordinanze con l’obiettivo di rafforzare le misure di prevenzione e contrasto al Covid su diverse aree del territorio lombardo: le misure entreranno in vigore mercoledì 3 marzo con scadenza dopo una settimana, mercoledì 10 marzo compreso, fatta eccezione per i Comuni che da fascia rossa passano ad arancione rafforzato (Mede, Viggiù e Bollate) che avranno effetto a partire dal 4 e fino a giovedì 11 marzo compreso.

Unica modifica alle misure aggiuntive dell'arancione rafforzato (chiusura delle scuole elementari e degli asili; il divieto di spostamento nelle seconde case; l’utilizzo mascherine chirurgiche sui mezzi di trasporto e la chiusura delle attività universitarie in presenza) è la decisione di riaprire gli asili nidi

Tutte le zone in arancione rafforzato

Sono in zona arancione rafforzato (con la riapertura degli asili nidi):

  • La provincia di Brescia.
  • La provincia di Como.
  • In provincia di Mantova i Comuni di Viadana, Pomponesco, Gazzuolo, Commessaggio, Dosolo, Suzzara, Gonzaga, Pegognaga, Moglia, Quistello, San Giacomo delle Segnate, San Benedetto Po, Asola, Castelgoffredo, Casaloldo, Medole, Casalmoro, Castiglione delle Stiviere.
  • In provincia di Cremona il capoluogo Cremona, Soncino, Spinadesco, Castelverde, Pozzaglio ed Uniti, Corte dei Frati, Corte de’ Cortesi con Cignone, Spineda, Bordolano e Olmeneta.
  • In provincia di Pavia i Comuni di Casorate Primo, Trovo, Trivolzio, Rognano, Giussago, Zeccone, Siziano, Battuda, Bereguardo, Borgarello, Zerbolò, Vidigulfo.
  • In provincia di Milano i Comuni di Motta Visconti, Besate, Binasco, Truccazzano, Melzo, Liscate, Pozzuolo Martesana, Vignate, Rodano, Casarile.
  • In provincia di Bergamo i Comuni di Sarnico, Gandosso, Viadanica, Predore, Adrara San Martino, Villongo, Castelli di Calepio e Credaro.
  • I comuni di Mede (Pv), Bollate (Mi) e Viggiù (Va), finora in fascia rossa, passano in fascia arancione rafforzata, in considerazione del miglioramento della situazione epidemiologica.
Necrologie