Salò

Ragazzino si tuffa ma non riemerge nell'immediato: scatta il codice rosso

Il giovanissimo bagnante è stato trasportato all'ospedale dei bambini agli Spedali Civili di Brescia.

Ragazzino si tuffa ma non riemerge nell'immediato: scatta il codice rosso
Altro Garda, 06 Luglio 2021 ore 12:37

Ragazzino si tuffa ma non riemerge nell'immediato: scatta il codice rosso. É successo questa mattina (martedì 6 luglio) alle 11.20 in via Pietro da Salò.

Dopo il tuffo tanta paura

Un ragazzino di 14 anni da Paitone, si trovava in gita sul lago nella città benacense. Come si conviene in una giornata di caldo torrido quale quella di oggi nel pieno dell'estate, si è tuffato a lago insieme ad un'amica, il giovanissimo bagnante sembra che abbia battuto sul fondo e quindi non sia riuscito a riemergere nell'immediato.

Il recupero

Preoccupati i presenti hanno lanciato l'allarme, prezioso è stato l'intervento di due ragazzi di 31 e 28 anni impegnati a lavorare nel cantiere nautico poco distante che si sono buttati recuperando così il 14enne e la coetanea.

L'arrivo dei soccorsi e il trasporto in ospedale

Nel frattempo sono stati allertati i soccorsi, sul posto sono giunte due ambulanze del Gruppo Volontari del Garda (una dalla postazione di Gargnano ed un'altra dalla sede di Salò), i quali hanno valutato le condizioni del giovane: quest'ultimo è sempre rimasto cosciente, presentando però, come è facile immaginare, alcune problematiche legate all'immersione. Per tale motivo è stato trasportato in codice rosso all'ospedale dei bambini agli Spedali Civili di Brescia (via del Medolo 2). La seconda ambulanza giunta in via precauzionale per la ragazzina è stata invece dirottata su altro intervento non risultando necessaria in questo caso.

Necrologie