Tempo libero
Tener-a-mente

Vasco Brondi, questa sera per la prima volta sul palco del Vittoriale

L'artista ha aperto numerosi concerti quali quelli di De Gregori e Jovanotti, nel brano di quest'ultimo "L'estate addosso", il più trasmesso dalle radio nell'estate 2015, compare anche la sua firma.

Vasco Brondi, questa sera per la prima volta sul palco del Vittoriale
Tempo libero Garda, 30 Luglio 2021 ore 15:49

Questa sera (venerdì 30 luglio) Vasco Brondi sarà protagonista dell'ultimo appuntamento della sezione Indiecativamente, novità di quest'anno del Festival Tener-a-mente, organizzata in collaborazione con Latteria Molloy.

Un nuovo album concepito durante la pandemia

In occasione della pubblicazione, venerdì 7 maggio, di Paesaggio Dopo La Battaglia, il primo album dopo Le Luci Della Centrale Elettrica, Vasco Brondi annuncia il tour italiano che lo porterà sul palco dell’Anfiteatro del Vittoriale venerdì 30 luglio. Scritto e registrato durante il difficile anno appena trascorso, nel mezzo della pandemia, Paesaggio Dopo La Battaglia è un disco di racconti per voce e cori, per orchestra e sintetizzatori, un diario on the road in un’Italia deserta, durante i viaggi di Vasco Brondi tra uno studio di registrazione e l’altro, tra Ferrara, Milano e New York. Il nuovo album, il primo dopo la lunga esperienza con Le Luci della Centrale Elettrica, arriva dopo lo spettacolo della scorsa estate dal titolo Talismani Per Tempi Incerti, una decina di eventi nati dal primo isolamento forzato in cui l’artista e la sua band si sono esibiti tra brani di repertorio e personali rivisitazioni di cover ‘monumentali’. Il successo del tour ha portato alla successiva pubblicazione del disco live a fine dicembre 2020.

Intensità di scrittura e forza espressiva

Musicista, cantautore e scrittore di Ferrara, Vasco Brondi esordisce nel 2007 con l’omonimo album autoprodotto, ma che si fa notare sin da subito per la scrittura originale e per una forza espressiva fuori dal comune. Dal successivo incontro con Giorgio Canali nasce Canzoni Da Spiaggia Deturpata, il primo album de Le Luci della Centrale Elettrica  che riceve il Premio Tenco nella categoria Miglior Opera Prima.

Importanti collaborazioni

Dopo un lungo tour italiano arriva Per Ora Noi La Chiameremo Felicità (2010) ed una serie di altri brani scritti per documentari e film. Numerosi concerti dopo ed aperture ad importanti artisti italiani tra cui Lorenzo Jovanotti e Francesco De Gregori, arriva C’eravamo Abbastanza Amati, l’ep pubblicato a fine 2011 con alcuni inediti e brani in veste live. Nel mentre, Vasco Brondi pubblica un libro, una graphic novel, e viaggia molto, soprattutto fuori dai confini nazionali. Nel 2014 arriva Costellazioni, il nuovo disco con Federigo Dragogna (Ministri) alla produzione ed Enrico Gabrielli agli arrangiamenti.

Tra musica e parole

L’anno successivo Brondi firma con Lorenzo Jovanotti L’Estate Addosso, il brano più trasmesso dalle radio nell’estate dello stesso anno. Tre anni dopo è la volta di Terra, il nuovo album votato tra i migliori dischi dell’anno e, a fine 2018, arriva il doppio disco 2008/2018, tra la Via Emilia e la Via Lattea, una raccolta con alcuni inediti, l’ultima pubblicazione che porterà il nome de Le Luci della Centrale Elettrica. Il doppio album è accompagnato da un libro -  con i contributi di Lorenzo Jovanotti, De Gregori, Daria Bignardi e tanti altri - e da un lungo tour teatrale. Nella primavera del 2019 un sondaggio indetto da Il Corriere della Sera vede il brano Coprifuoco inserito nella cinquina finale delle canzoni più rappresentative del decennio. Ad estate 2020 Vasco Brondi torna ad esibirsi dal vivo con Talismani Per Tempi Incerti, che diventa successivamente un disco, tra canzoni, poesie, letture e riflessioni, pubblicato a fine 2020.

Videoclip con firme d'autore

In arrivo venerdì 7 maggio, Paesaggio Dopo La battaglia, il primo album di inediti dopo Le Luci Della Centrale Della Elettrica’ racconta la nuova visione di Vasco Brondi, tra battaglie intime ed universali, battaglie di crescita e di ricerca, battaglie di perdite e di conquiste. Il disco è preceduto dalla pubblicazione di due brani, entrambi accompagnati da videoclip d’autore: Chitarra Nera con protagonista Elio Germano per la regia di Daniele Vicari e Ci Abbracciamo, secondo estratto dal disco Paesaggio Dopo La Battaglia, con il videoclip diretto da Giorgio Testi con la partecipazione di Stefano Accorsi,  basato sulla performance Save the last dance for me di Alessandro Sciarroni, Leone D’Oro alla Carriera alla biennale danza 2019. Scritto e prodotto tra Ferrara, Milano e New York, Paesaggio Dopo La Battaglia vede Taketo Gohara, Vasco Brondi e Federico Dragogna alla produzione e la collaborazione di numerosi musicisti di importanza internazionale: da Mauro Refosco (Red Hot Chili Peppers, David Byrne) a Paul Frazier (David Byrne), fino ad Enrico Gabrielli ed Alessandro ‘Asso’ Stefana (Pj Harvey, Vinicio Capossela, Mike Patton).

In evidenza Vasco Brondi in uno scatto di Valentina Sommariva.

Necrologie