Spettacoli
Brescia

Quattro concerti per i più fragili alla Cascina de Parco Gallo

Rassegna promossa dalla Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo.

Quattro concerti per i più fragili alla Cascina de Parco Gallo
Spettacoli Brescia, 16 Novembre 2022 ore 09:39

Ogni appuntamento della rassegna al Parco Gallo sarà dedicato ad una realtà attiva in ambito sociale, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico rispetto al tema dell’inclusività e dare visibilità al prezioso impegno dei partner coinvolti al fianco di persone con fragilità e delle loro famiglie.

Musica e solidarietà

Quattro matinée musicali alla Cascina Parco Gallo, quattro appuntamenti con la solidarietà. La Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo promuove la rassegna speciale Quattro concerti per i più fragili nella sala di via Corfù 100 a Brescia, in collaborazione con Cieli Vibranti e la cooperativa sociale Alborea. Dal 20 novembre al 18 dicembre, per quattro domeniche mattina alle 11, sono in programma concerti che vedranno protagonisti i solisti della Filarmonica del Festival. Ogni appuntamento sarà dedicato ad una realtà attiva in ambito sociale, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico rispetto al tema dell’inclusività e dare visibilità al prezioso impegno dei partner coinvolti al fianco di persone con fragilità e delle loro famiglie. Domenica 20 novembre alle ore 11 apre la rassegna il quartetto di sassofoni composto da Martina Madini, Francesco Guarino, Marcello Colossi e Alberto Passini, che si esibirà in musiche di Haendel, Singelée, Ros, Piazzolla e Iturralde a favore della Cooperativa Sociale “Tonini-Boninsegna”. La settimana successiva (27 novembre) per la Cooperativa Sociale “La Nuvola” i sassofonisti Luca Arrigoni, Davide Redana, Giuseppe Ribola e Leonardo Viviani porteranno in scena un programma che ci porterà da Gershwin e Piazzolla all’Estremo Oriente, con brani tratti dalle colonne sonore dello studio Ghibli (La città incantata e Il mio vicino Totoro). Domenica 4 dicembre il quartetto d’archi composto da Pietro Milzani, Leonardo Priori, Ilaria Armanti e Maria Sandu, si esibisce in un repertorio classico composto dal Divertimento n.1 in re maggiore e Eine kleine Nachtmusik di Mozart. Il celebre ‘Adagio di Albinoni’ di Giazzotto e l’Adagio di Barber concludono questo appuntamento dedicato a “Brescia Buona. Il gusto dell’accoglienza”. L’ultimo concerto, per Fobap Onlus, domenica 17 dicembre si conclude con i sassofoni del quartetto Madini, Guarino, Colossi e Passini che riproporranno il programma del primo appuntamento.

Seguici sui nostri canali
Necrologie