musica

Marco Enrico Bossi: un concerto a lui dedicato in scena a Salò

Appuntamento venerdì 21 giugno 2024

Marco Enrico Bossi: un concerto a lui dedicato in scena a Salò
Pubblicato:
Aggiornato:

Marco Enrico Bossi: un concerto a lui dedicato in scena a Salò.

A Salò il primo dei tre concerti della rassegna I grandi musicisti salodiani

Il concerto in programma per venerdì 21 giugno 2024 alle 21 nella cornice di Sala dei Provveditori, fa parte della rassegna "I grandi musicisti salodiani". Rassegna che vede alla direzione artistica Federico Franchini, la serata sarà introdotta da Gualtiero Comini. A calcare il palco il "Quartetto del Lago" con  Fabio Mancini al pianoforte, Elena Ciccarelli (violino I), Elena Marré (violinoII), Alessandro Gallina (violoncello) e Federico Franchini al contrabbasso.

Nel corso della serata saranno eseguite musiche di marco Enrico Bossi e di Claude Debussy. Si tratta del primo dei tre concerti della Rassegna Musicale.

Marco Enrico Bossi

Discendente di una famosa famiglia di organisti, Marco Enrico Bossi (Salò, 25 aprile 1861 - Oceano Atlantico, 20 febbraio 1925), compositore ed organista, è stata una personalità di spicco nel panorama musicale italiano e internazionale. Formatosi al liceo musicale di Bologna e al Conservatorio di Milano, conseguì giovanissimo il successo internazionale: già all'età di 18 anni venne applaudito a Londra e negli Stati Uniti; fu organista e maestro di cappella nella cattedrale di Como, insegnò armonia, organo e composizione organistica al Conservatorio di Napoli e diresse i licei musicali di Venezia, Bologna e Roma. Tra i meriti del Bossi compositore quello di aver contribuito a creare una produzione italiana di musica da concerto e da camera, in un contesto dominato dal melodramma. Ebbe inoltre il merito di  promuovere l'organo come strumento non solo liturgico, ma anche concertistico, adatto all’esecuzione del più virtuoso repertorio classico e contemporaneo. Dal punto di vista compositivo, il suo stile si può assimilare al tardo romanticismo. Morì improvvisamente il 20 febbraio 1925, a bordo di un piroscafo, mentre tornava in patria, reduce da un giro di concerti in America.

 

 

 

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali