Tempo libero
Musica

Il violinista bresciano "Jedi"Andrea Casta al Parco della Musica di Roma

Il musicista ha ricominciato a girare il mondo, il suo spettacolo è stato realizzato grazie alla produzione di VentiDieci, società leader nella promozione di concerti e spettacoli, e al partner tecnico Madema che ne cura l’allestimento tecnologico.

Il violinista bresciano "Jedi"Andrea Casta al Parco della Musica di Roma
Tempo libero Brescia, 28 Aprile 2022 ore 16:05

Dopo aver raggiunto 1 milione di spettatori dal vivo in 28 nazioni e appassionato 250mila followers sui social, il violinista elettrico internazionale bresciano Andrea Casta sabato 30 aprile  approderà per la prima volta all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Petrassi) con il suo “The Space Violin -Visual Concert”, anteprima del tour di concerti in tutta Italia (biglietti disponibili su Ticketone).

Un viaggio avventuroso

Casta, conosciuto come “violinista Jedi” per il caratteristico archetto luminoso che ricorda la spada laser dei protagonisti di Star Wars, mettendo al centro un racconto per immagini si prepara a far viaggiare gli spettatori tra natura e futuro, con effetti immersivi creati in simbiosi al percorso musicale crossover che va da alcuni classici rivisitati (dai Queen a Bowie, da Morricone a Battisti) fino alle canzoni pop-dance che rappresentano le sue produzioni originali (Double Sun, The River e tante altre).

Ospiti speciali

Sono attesi ospiti speciali, tra i quali la cantautrice Serena Menarini che duetterà sulle note di Abun – The Lord’s Prayer: una versione del Padre Nostro in aramaico antico, da lei composta e presentata allo scorso Concerto di Natale su Canale 5. Serena e Andrea la eseguiranno insieme nel cuore del concerto come monito di pace in un momento internazionale nel quale gli artisti vogliono aggiungere la loro voce perché si ponga fine a ogni guerra. Sul prestigioso palco dell’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” Andrea sarà accompagnato sul palco da Meiden, (al secolo Mattia Crescini, già al fianco di artisti come Rancore e tanti altri) come sound designer e da Davide Gobello (produttore dei Legno e con all’attivo tour nelle band di Loredana Bertè, Fabrizio Moro e molte altre star) alla chitarra. Il Visual Concert si accenderà nei contenuti visivi articolati su imponenti ledwall, disegni luci ed effetti speciali immersivi per far vivere un’esperienza emozionante con il pubblico al centro, attraverso paesaggi suggestivi, capolavori artistici e ricordi del lockdown. La platea potrà partecipare attivamente in alcuni momenti trasformando gli smartphone in un grande schermo grazie all’app Bepix, una start up che ha scelto Andrea e il suo show per il debutto nei grandi concerti. Andrea Casta, negli ultimi anni, si è esibito anche nei panni del Comandante AJ, il protagonista del concept album fantascientifico “The Space Violin Project” che, con canzoni ed episodi video, proietta lo spettatore nel 2235 e vive nelle illustrazioni di Lorenzo Gubinelli. Il musicista ha ricominciato a girare il mondo, il suo spettacolo è stato realizzato grazie alla produzione di VentiDieci, società leader nella promozione di concerti e spettacoli, e al partner tecnico Madema che ne cura l’allestimento tecnologico.

Seguici sui nostri canali
Necrologie