Tempo libero
Garda

Festival Suoni e Sapori del Garda: secondo concerto nella parrocchiale di Fasano del Garda

L'appuntamento vedrà protagoniste Kaori Ogasawara al violino e Silvia Sesenna al fortepiano.

Festival Suoni e Sapori del Garda: secondo concerto nella parrocchiale di Fasano del Garda
Tempo libero Garda, 11 Giugno 2022 ore 15:54

Questa sera, sabato 11 giugno alle ore 21.15 - nella Chiesa Parrocchiale dei Ss. Faustino e Giovita di Fasano Sotto - è in programma il secondo concerto del Festival Suoni e Sapori del Garda. L'appuntamento vedrà protagoniste Kaori Ogasawara al violino e Silvia Sesenna al fortepiano.

Kaori Ogasawara

Si laurea presso la Tokyo University of the Arts, e si perfeziona poi a Zurigo con il m° Gyorgy Pauk. A Tokyo collabora con la NHK Simphony Orchestra, e come violino di spalla con l’orchestra da camera Tokyo Solisten, compiendo tournées in Giappone e in Europa, ed esibendosi come solista in esecuzioni pubbliche nei concerti per violino di Tchaikovsky e di Mendelssohn, accompagnata dalla Geidai Philarmonia Orchestra. In Giappone vince due premi di rilevanza nazionale, il Premio Ataka e il Premio Stradivarius di Tokyo. Approdata in Italia ha svolto un’intensa attività concertistica presso numerose formazioni, ricevendo anche qui diversi riconoscimenti, tra cui il Premio “Gianbattista Guadagnini” (2006) e il primo premio della Fondazione Arturo Toscanini (2008). Dal 2009 è nell’organico dei primi violini presso il Teatro alla Scala di Milano e della Filarmonica della Scala. Tiene regolarmente “Masterclass” presso il Conservatorio G. Nicolini di Piacenza, ed ha registrato in DVD il concerto Le Quattro Stagioni di Vivaldi, accompagnata dall’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini. Ha inciso per l’etichetta Amadeus, con il violista Emilio Eria, la Sinfonia Concertante di Mozart diretta da Serafino Tedesi.

Silvia Sesenna

Diplomata in pianoforte al Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza sotto la guida del M° Mario Patuzzi e della prof.ssa Cristina Frosini, ha conseguito il diploma di musicoterapia alla scuola C.E.M.B. di Milano. Ha iniziato gli studi di clavicembalo a Parigi sotto la guida del M° Ilton Wjuniski dove ha ottenuto il I° premio all’unanimità di clavicembalo, basso continuo e musica barocca. Presso il Conservatorio G. Nicolini di Piacenza ottiene la laurea di II livello in clavicembalo, tastiere storiche e musica da camera con il massimo dei voti e la lode sotto la guida della prof.ssa Paola Poncet. Nel 2009 ha conseguito il Diploma di Secondo Livello A031 A032 in Didattica della musica presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma e nel 2015 ha conseguito l’abilitazione di pianoforte A077 nello stesso Conservatorio. Ha seguito i corsi di perfezionamento al Conservatorio di Ginevra conseguendo il diploma di perfezionamento nella classe di Cristiane Jaccottet. Ha frequentato le Master Class di musica da camera barocca a Porto, all’ EUBO di Maastricht, all’Internazionale Meisterkurse in Svizzera, all’Accademia Musicale di Villecrouze (Francia). Nel 2000 ha frequentato gli stages di basso continuo e orchestrazione barocca sotto la direzione del M° Bob Van Asperen e del M° Jesper Christensen. Dal 2001 al 2004 è stata titolare della classe di clavicembalo all'”Ecole Municipale de musique et danse” di Rouen (Francia), ed è stata clavicembalista dell’orchestra barocca “J.S.Bach” di Rouen. Ha inoltre tenuto una serie di concerti come clavicembalista dell’ensemble barocco” Les Meslanges” in diverse città della Francia quali Rouen, Caen, Orleans, e nella cappella del castello di Versailles. E’ stata collaboratrice esterna come cembalista al Conservatorio G. Nicolini di Piacenza e insegna teoria e solfeggio e musica d’insieme alla scuola di musica Artemusica di Piacenza della quale è vice direttrice. Promotrice del progetto musicale “Si fa musica” presso le scuole materne ed elementari sul territorio piacentino. Nel 2016 ha collaborato con l’ensemble Europa Galante al Musikfest Bremen e all’International Music Festival di Varsavia, sia come clavicembalista che al fortepiano. Docente di ruolo dal 2015 in educazione musicale A030 e strumento (pianoforte) A055. Dal 2019 docente di pianoforte all’IC di Busseto (PR) nella Scuola secondaria di I° grado ad indirizzo musicale.

 

Il programma

 

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 - 1791):

Sonata per pianoforte e violino in mi minore KV 304

Allegro - Minuetto

 

Sonata per pianoforte e violino in sol KV 379

Adagio e Allegro - Tema con variazioni. Andantino cantabile

 

Ludwig van Beethoven (1770 - 1827):

Sonata per violino pianoforte n. 5 in fa maggiore op. 24, “La Primavera”

Allegro - Adagio molto espressivo - Scherzo. Allegro molto - Rondò. Allegro ma non troppo

 

Le Sonate KV 304 e KV 379 di Mozart per pianoforte e violino fanno parte del periodo più maturo di questo genere, nel quale i due strumenti interagiscono con pari dignità e con pari grado di abilità, in un dialogo denso ed espressivo, a tratti allegro, a tratti drammatico e malinconico. Il modello stilistico delle sonate più mature di Mozart apre la strada agli autori successivi del genere sonatistico, tra cui anche Beethoven. La Sonata in fa n.5 di Beethoven fu pubblicata col titolo “La Primavera” nel 1802 probabilmente per la cantabilità e la freschezza delle melodie. Qui come già visto nelle sonate di Mozart, Beethoven amplifica la tensione e il dualismo tra i due strumenti, messi quasi in competizione, ai quali l’autore richiede notevole virtuosismo e capacità tecniche.

 

 

Il Festival Suoni e Sapori del Garda

Il Festival propone un circuito di spettacoli ad ingresso libero inseriti in un unico cartellone, con il diretto coinvolgimento dei Comuni afferenti all’intero bacino lacustre e al suo immediato entroterra. La direzione artistica è affidata al maestro Serafino Tedesi coadiuvato dalla sua associazione culturale Infonote; l’intento è quello di riuscire a coinvolgere sempre più comuni, anche delle province limitrofe. I comuni che fanno parte dell’edizione 2022 sono: Calvagese della Riviera, Desenzano del Garda, Gardone Riviera, Lonato del Garda, Malcesine, Nago Torbole, Riva del Garda, Salò, San Felice del Benaco, Tignale e Toscolano Maderno. La Comunità del Garda sovrintende al coordinamento istituzionale e amministrativo.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie