Eventi
enogastronomia

Torna la rassegna Sapori d’acqua dolce

Al via la seconda edizione della kermesse promossa dalla cooperativa agricola sociale Clarabella

Torna la rassegna Sapori d’acqua dolce
Eventi Sebino e Franciacorta, 09 Giugno 2022 ore 09:55

Dal 18 giugno al 17 luglio i pubblici esercizi del  territorio bresciano e bergamasco sono invitati a promuovere ricette a base di pesce  di lago e di fiume.

Torna la rassegna Sapori d’acqua dolce

Ritorna Sapori del lago d’Iseo, il festival diffuso del pesce d’acqua dolce che omaggia la cucina di lago e di fiume. Per un mese, dal 18 giugno al 17 luglio, i pubblici esercizi del lago e in generale del  territorio bresciano e bergamasco sono invitati a promuovere ricette a base di pesce  di lago e di fiume e altri prodotti d’eccellenza del territorio, il Franciacorta, l’olio, i  formaggi e i salumi della zona.

Tante le novità di questa seconda edizione. La prima è che la rassegna, oltre ai ristoranti e le gastronomie, quest’anno apre  anche a bar e locali serali. Questi ultimi saranno chiamati a proporre "L’aperitivo  Sapori del lago d’Iseo" a base di Franciacorta e di stuzzichini di pesce d’acqua  dolce.

Per quattro settimane trota, salmerino, coregone, agoni, ma anche l’olio del lago e il  vino Franciacorta saranno protagonisti di ricette e aperitivi nel segno del territorio.

L’iniziativa è nata lo scorso anno su iniziativa della cooperativa agricola sociale  Clarabella di Iseo con il sostegno di Visit Lake Iseo e il patrocinio delle Comunità  montane dei Laghi bergamaschi e del Sebino bresciano. Quest’anno Clarabella allargherà le collaborazioni e la rassegna metterà in campo  nuove sinergie, nel mondo del pubblico e associativo. La prima, già confermata, sarà con il Comune di Monte Isola.

"Bergamo Brescia Capitali della Cultura 2021 è ormai alle porte e il lago d’Iseo sarà al  centro dell’attenzione visto che unisce naturalmente le due province – ha spiegato Andrea  Rossi, presidente di Clarabella - Abbiamo creato questo progetto perché la cucina è  un fatto culturale, custodisce le tradizioni e racconta storie di piccoli e grandi  imprenditori che lavorano con passione e impegno. Il nostro desiderio è sostenere  l’indotto della pesca d’acqua dolce e creare un circuito di indirizzi dove si possono  apprezzare ricette di lago, per offrire a turisti e residenti una cucina più a chilometro zero. Valorizzare i prodotti locali, a partire dai pesci di lago e di fiume, permetterà di  arrivare all’appuntamento del 2023 con una proposta gastronomica a nostro avviso  più identitaria e attrattiva".

Lo scorso anno la rassegna ha coinvolto 30 ristoranti, da Brescia a Corte Franca, da  Clusane, Iseo, Paratico, Marone, Sale Marasino, Pilzone di Iseo, Sulzano,  Lovere, Riva di Solto fino a Gussago, fino Cologne, Soncino, Lavone di Pezzaze e Villa  d’Almè. In tutto sono stati proposti 59 piatti e 21 prodotti d’acqua dolce. Quest’anno, dato che si è aggiunta anche la proposta per gli aperitivi, quante saranno le attività che decideranno di lanciarsi in questa avventura per promuovere il pesce d’acqua dolce e i prodotti del territorio del Sebino?

L’adesione alla rassegna è gratuita. Anche quest’anno l’invito per i ristoranti è di  proporre un piatto o un menù completo a base di pece di lago. L’elenco dei locali e negozi aderenti sarà diffuso sui  siti e i canali social di Clarabella e degli altri partner del progetto.

I ristoranti, i locali e le gastronomie che desiderano partecipare possono  scaricare il modulo con tutte le indicazioni sul sito www.cascinaclarabella.it e  inviarlo compilato entro il  10 giugno alla mail comunicazione@cascinaclarabella.it.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie