Eventi
Montichiari

Grandi eventi per il centenario del Primo Gran Premio d'Italia – Circuito Internazionale di Brescia-Montichiari

Anche l'ex pilota di Formula 1 René Arnoux tra i protagonisti delle manifestazioni celebrative in programma il 17, 18 e 19 settembre a Montichiari, Ghedi e sul Garda

Grandi eventi per il centenario del Primo Gran Premio d'Italia – Circuito Internazionale di Brescia-Montichiari
Eventi Montichiari, 10 Settembre 2021 ore 16:26

Presentati in conferenza stampa al Museo Lechi di Montichiari gli eventi organizzati per il Centenario del Circuito Internazionale Brescia-Montichiari del 1921

Una grande festa di motori per il Centenario del Circuito Internazionale di Brescia-Montichiari

Il sindaco Marco Togni, il vicesindaco Angela Franzoni, l'assessore allo Sport Andrea Lanfranchi per il Comune di Montichiari, Emanuele Prignacca presidente HRC Fascia d'Oro, Alberto Scuro presidente ASI, Mauro Negri presidente della Fondazione Negri, gli storici Anna Ravelli e Daris Baratti e René Arnoux, si proprio il campione di automobilismo che tra gli anni Settanta e Ottanta infiammò i cuori dei tifosi della Ferrari e della Renault in Formula 1. Sono stati protagonisti questa mattina della conferenza stampa di presentazione degli eventi organizzati per celebrare il centenario del Circuito Internazionale di Brescia-Montichiari che si corse a Montichiari nel 1921 come "Primo Gran Premio d'Italia Internazionale Autoobili-Aeroplani" e che verrà ricordato con una serie di iniziative di straordinario rilievo storico-sportivo nel fine settimana dal 17 al 19 settembre.

Il programma del fine settimana dal 17 al 19 settembre

Più di 100 vetture d'epoca, 20 motociclette e alcuni biplani animeranno le strade e i cieli che furono teatro cent'anni fa di un evento mai abbastanza ricordato. Montichiari, nei primi giorni di settembre del 1921, fu il centro del mondo motoristico e per celebrare degnamente le gesta dei pionieri della velocità sportiva, HRC Fascia d'Oro e ASI con il patrocinio di FIVA e la collaborazione del Comune di Montichiari ha organizzato una tre giorni, 17-18-19 settembre, che si preannuncia di particolare interesse e spettacolare. Equipaggi e mezzi si ritroveranno nel pomeriggio di giovedì 16 a Villa Fenaroli di Rezzato. L'indomani partiranno per Salò dove gli equipaggi partiranno per un giro del Garda e pranzeranno sulla motonave Tonale. Ripartiranno da Salò alle 15.30 per raggiungere la concessionaria BMW Nanni Nember a Desenzano dove verranno ospitati per un aperitivo. Per le 19 faranno rientro a Villa Fenaroli Palace Hotel. Sabato 18 la “carovana” si trasferirà all'Aeroporto Militare di Ghedi dove chi avrà la possibilità di essere invitato potrà godere di una giornata speciale animata da velivoli d'epoca e da interessanti relazioni di storia dei motori. Domenica 19 Montichiari diventerà la scena principale della celebrazione del centenario. Alle 9.30 al Centro Fiera ci sarà un'esposizione delle vetture e delle motociclette e a seguire una prova di abilità; sempre al Centro Fiera ci sarà l'inaugurazione del monumento celebrativo per i cento anni del Primo Gran Premio d'Italia. Le macchine alle 12.30 verranno parcheggiate in piazza Santa Maria da dove alle 16 partiranno per la rievocazione del circuito che per l'occasione sarà cittadino. Le vetture percorreranno in senso opposto all'attuale circolazione via Martiri della Libertà, affronteranno la rotonda per immettersi su via Marconi al termine della quale gireranno a sinistra per Borgosotto, percorreranno via Arzaga fino alla salita per la Pieve e scenderanno in centro per immettersi su via Battisti, lambire piazza Treccani e fare ritorno in piazza Santa Maria.

René Arnoux star della celebrazione a Montichiari

La celebrazione del Centenario del Primo Gran Premio d'Italia di automobilismo avrà come grande ospite René Arnoux, ex pilota di Formula 1, amatissimo dai tifosi della Ferrari e della Renault su cui ha corso da protagonista tra gli Anni Settanta e Ottanta. Celeberrimo il “duello di Digione” che lo vide protagonista con Villeneuve di un testa a testa che rimane tra le pagine più belle, forse la più bella della storia della Formula 1. Arnoux in conferenza stampa questa mattina ha ricordato quell'episodio con grande emozione. “Io e Villeneuve – ha detto – ci conoscevamo bene come piloti e umanamente. Entrambi sapevamo che non ci saremmo danneggiati. E' stato un duello entusiasmante che tutti gli appassionati del mondo ricordano”. La presenza di René Arnoux per il sindaco Marco Togni è stata motivo di grande emozione, per lui, da sempre appassionato di motori, avere al fianco un campione come Arnoux ha significato tantissimo. “Mi tremano le mani – ha detto il sindaco Togni – per me che da bambino sognavo di fare il pilota di Formula 1 è un momento speciale. Non ero così emozionato nemmeno durate l'incontro con il presidente Mattarella”. E proprio il sindaco Togni ha ricordato che Arnoux sarà protagonista di un incontro al Gardaforum mercoledì 15 settembre alle 20.30 per un'intervista pubblica. Togni ha annunciato anche l'incontro con Leo Turrini, notissimo giornalista sportivo, scrittore e commentatore per Sky Sport che sempre al Gardaforum giovedì 16 settembre alle 20.30 racconterà di piloti, motori e Formula 1. Sabato 18 al Museo Lechi di Montichiari verrà inaugurata la mostra dedicata al Centenario intitolata “Il Circuito Internazionale Brescia-Montichari – 1921/2021” con preziose immagini dell'Archivio fotografico Negri. La mostra, curata dagli storici Anna Ravelli e Daris Baratti, dal direttore di Montichiari Musei Paolo Boifava e dall'assessore alla Cultura Angela Franzoni in collaborazione con Mauro Negri, sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito fino al 31 dicembre.

Necrologie