tempo libero

Cosa fare nel week end a Brescia e in provincia: gli eventi di sabato 3 e domenica 4 febbraio 2024

Non avete ancora fatto programmi per questo fine settimana? Ecco alcune idee per un week end da trascorrere in modo alternativo

Cosa fare nel week end a Brescia e in provincia: gli eventi di sabato 3 e domenica 4 febbraio 2024
Pubblicato:
Aggiornato:

Benvenuto febbraio! Al via il secondo mese dell'anno. Un 2024 bisestile nel quale febbraio ha 29 giorni. L'ultima volta è stato nel 2020. Ecco qualche idea per trascorrere il primo fine settimana di febbraio (sabato 3 e domenica 4) in modo alternativo a Brescia e provincia.

 

Braone

Candelora

L'attesa è quasi giunta al termine per la festa di Candelora, la manifestazione annuale che Pro Loco Braone dedica a Santa Maria della Purificazione, patrona di Braone. L'edizione di quest'anno sarà all’insegna al “locale”, con attività dal 2 al 4 febbraio per celebrare la cultura, le radici dell’amato borgo e come sempre per riunione la comunità.

Sarà l’attore bresciano Luciano Bertoli ad aprire la manifestazione con un momento dedicato a Santa Maria nella serata di venerdì 2 febbraio 2024 alle ore 20.30, giornata nella quale cade proprio la Candelora. Presso la Chiesa parrocchiale di Braone, Luciano Bertoli (attore) e Ombretta Ghidini (alla chitarra e voce) porteranno “Le case di Maria”, un viaggio attraverso le case che Maria ha abitato e che fanno trasparire la sua umanità con virtù nascoste dimostrate nella vita quotidiana e nell’ospitalità. L’appuntamento è ad ingresso libero e gratuito.

Nella serata di sabato 3 febbraio la tradizionale cena di Candelora sarà ospitata all’interno della scuola primaria di Braone. Dopo i “viaggi” culinari degli scorsi anni, quest’anno Pro Loco Braone ritorna al “locale” con il tipico spiedo bresciano. Le prenotazioni obbligatorie aperte nelle scorse settimane hanno raggiunto il sold out.

I festeggiamenti si concluderanno come di consueto nella ricca giornata di domenica 4 febbraio 2024, quando dalle ore 14.00 la festa si sposterà in piazza con la tradizionale manifestazione in centro storico: quest’anno i presenti potranno immergersi in un'atmosfera autentica, locale, dove la piazza verrà trasformata in un piccolo mercato locale con poche ma selezionate bancarelle che permetteranno alle aziende agricole del territorio di vendere i propri prodotti; la presenza di qualche amico a quattro zampe farà compagnia ai più piccoli, e per i più temerari il Wakinyan Ranch offrirà un giro a cavallo. Sempre alle ore 14.00 i Trattoristi Camuni sfileranno per la Piazza Santa Maria con i loro meravigliosi mezzi. Vin brulè e pà e strinù saranno ovviamente immancabili, mentre zucchero filato sarà offerto a tutti i bambini.

Gli eventi mondani saranno accompagnati dagli appuntamenti religiosi con due momenti principali: il giorno di Santa Maria, venerdì 2 febbraio alle 18.00, l’appuntamento con Luciano Bertoli sarà preceduto dalla benedizione delle candele, la processione e la Messa. Domenica sera dalle ore 18, la solenne Celebrazione seguita dalla Processione per le vie del paese e dalla benedizione finale. Alle ore 20.30 di domenica, il Concerto del Coro Il Tesoretto si esibirà presso la Chiesa Parrocchiale di Braone, ingresso libero.

"La Candelora è un'occasione speciale che riunisce la comunità per celebrare le tradizioni e per riunirsi. Pro Loco Braone ringrazia anticipatamente chi ha voluto collaborare per quello che – si spera – sarà un bellissimo ritrovo con la comunità: il Comune di Braone, la Parrocchia, le associazioni sempre operative al nostro fianco (in particolare modo il Gruppo Alpini e la Protezione Civile), i volontari al lavoro e tutte le attività private che sempre sono di sostegno all’associazione".

 

Brescia

Il veleno dopo lo sparo. L'avvelenamento da piombo negli uccelli selvatici.

Sabato 3 febbraio 2024, alle 16.30, apre la nuova esposizione realizzata dal Museo Civico di Scienze Naturali di Bergamo nell’ambito di Bergamo Brescia 2023 che trova al Museo di Scienze Naturali di Brescia uno spazio ulteriore di apertura e di approfondimento. Nel percorso sono esposti campioni provenienti non solo da prestigiose collezioni museali ma anche reperti unici, raccolti direttamente sul campo nel corso di pluriennali ricerche scientifiche e inerenti al pericolo del “saturnismo” negli uccelli acquatici, nei rapaci e nei grandi avvoltoi europei a rischio di estinzione.
Sabato 3 febbraio 2024, ore 16.30 Museo Civico di Scienze Naturali, via Ozanam 4, Brescia.

Bande Musicali in concerto
Si celebrerà domenica 4 febbraio 2024  al Teatro San Barnaba di C.so Magenta a Brescia, il secondo appuntamento di "Bande Musicali in Concerto 2024", la rassegna delle bande appartenenti ad ABMB _ Associazione Bande Musicali Bresciane.

Ad esibirsi questa domenica alle 16, il Corpo Bandistico "Stella Polare" di Verolanuova, diretto da Monica Galuppini e Carlo Barbieri.

Il programma sarà costituito principalmente da brani originali: potremo ascoltare

Thomas Doss (Austria 1966)
ST. FLORIAN CHORALE

Jacob de Haan (Olanda 1959)
THE SAINT AND THE CITY

Robert Sheldon (Stati Uniti 1954)
A LONGFORD LEGEND

John Powel (Inghilterra 1963)
HOW TO TRAIN YOUR DRAGON
Arr. Sean O’Loughlin

Jacob de Haan (Olanda 1959)
CONCERTO D’AMORE

Michele Mangani (Italia 1966)
SUONI DELL’ALTOPIANO

Ennio Morricone (Italia 1928 – 2020)
GABRIEL’S OBOE
Arr. Lorenzo Pusceddu

Philip Sparke (Inghilterra 1951)
THE SUN WILL RISE AGAIN

Adam Gorb (Inghilterra 1958)
A LITTLE TANGO MUSIC

L'ingresso è libero dalle 15.30 fino ad esaurimento posti.

Caro don Murgioni

Nell'ambito degli eventi in preparazione alla Festa Patronale dei Santi Faustino e Giovita, sabato 3 febbraio 2024 alle ore 21.00 presso il Teatro della Parrocchia di San Giovanni in città, verrà presentato, con il patrocinio dell'Ufficio per le Missioni, lo spettacolo teatrale "Caro don Murgioni" tratto dal libro di Anselmo Palini "Dalla mia cella posso vedere il mare" sulla figura del sacerdote missionario in Uruguay don Pierluigi Murgioni.

Desenzano del Garda

Il labirinto di Ghiaccio

Sabato 3 febbraio 2024, alle ore 16:30 a Villa Brunati. Valerio Varesi presenta Il labirinto di Ghiaccio (ed. Mondadori). L'iniziativa è parte del ciclo "Parole tra Noi".Posti limitati, necessaria la prenotazione: https://desenzano.movingminds.net/desenzano.asp.

 

Gussago

Sabato 3 febbraio 2024 alle ore 15.30 presso la Sala Civica Camillo Togni di Gussago (BS) si terrà la presentazione del libro “Il legno, il fuoco, il pane - La necropoli romana di Gussago”, a cura della Dott.ssa Serena Solano, Funzionario archeologo della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brescia e Bergamo.

Il volume dà conto delle scoperte archeologiche emerse nella zona industriale del territorio, in località Mandolossa dove indagini archeologiche condotte fra il 2017 e il 2019 hanno portato alla luce una estesa necropoli di età romana databile fra il I e il III secolo d.C.. Il libro documenta le fasi di recupero, analisi, restauro e studio dei ritrovamenti. Lo scavo, condotto sotto la direzione della Soprintendenza ABAP di Bergamo e Brescia ha portato alla luce 189 tombe e numerosi oggetti di corredo.

La necropoli si distingue anche per la straordinaria abbondanza di resti alimentari, pane, cereali e frutta, donati in offerta ai defunti, oltre che per l’eccezionale conservazione di strutture lignee utilizzate per le sepolture. Il recupero e il restauro dei beni ha restituito preziose informazioni sul rituale funerario romano.

“Questa pubblicazione, frutto di un lavoro corale e dell’impegno di tanti, attraverso il racconto della scoperta e dello scavo, passando dal recupero al restauro, alle analisi e allo studio dei reperti, intende restituire in qualche modo alla collettività il ritrovamento, presentando i materiali della “necropoli dei panini” con tutto il loro complesso e straordinario bagaglio di storia, ritualità e quotidianità”, commenta la dott.ssa Serena Solano, funzionario della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brescia e Bergamo e curatrice della pubblicazione.

 

“Questo libro, oltre a “lasciare traccia” e “fare memoria” vuole essere un riconoscimento e ringraziamento al lavoro appassionato di tutti coloro che hanno contribuito a restituirci con fatica, dedizione e grande preparazione, questo immenso patrimonio conoscitivo”, commenta Il Sindaco Giovanni Coccoli.

“Ogni reperto recuperato e restaurato porta con sé la storia, gli usi e i costumi di un’epoca antica e ci racconta di come le nostre “radici” non siano così dissimili da culture che oggi paiono essere lontane e “diverse” da noi, creando una sottile linea di congiunzione tra luoghi ed epoche, permettendoci di compiere un affascinate viaggio nel tempo”, commentano Gli Assessori alla Cultura Simone Valetti e all’Urbanistica Giulia Marchina.

 

Il pomeriggio di presentazione vedrà gli interventi della professoressa Patrizia Basso, Docente presso l’Università di Verona, Dipartimento Culture e Civiltà e del professor Maurizio Paoletti, Docente presso l’Università della Calabria, Dipartimento di Culture, Educazione e Società.

 

Salò

Gruppo lettura adolescenti

Sabato 3 febbraio 2024 alle 9 si terrà il Gruppo Lettura Adolescenti nei locali del Salotto della Cultura (via Leonesio 4) a Salò. L'ingresso è libero e gratuito.

Articolo in aggiornamento.
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali