Tempo libero
Brescia

"Aspettando Librixia 2022", protagonista il libro di Gino Strada "Una persona alla volta"

Le sue parole: "Non un'autobiografia, un genere che proprio non fa per me, ma le cose più importanti che ho capito guardando il mondo dopo tutti questi anni in giro."

"Aspettando Librixia 2022", protagonista il libro di Gino Strada "Una persona alla volta"
Tempo libero Brescia, 22 Aprile 2022 ore 12:39

Librixia - Fiera del libro di Brescia, evento realizzato da Ancos Confartigianato Imprese Brescia e Comune di Brescia, propone l’incontro “Aspettando Librixia 2022” per mercoledì 27 aprile, alle 18, nel Salone Vanvitelliano di palazzo Loggia e la presentazione del libro di Gino Strada “Una persona alla volta” edito da Feltrinelli.

Chi interverrà

All’incontro sarà presente Simonetta Gola, direttrice della comunicazione di Emergency e curatrice del libro. Inoltre interverranno la consigliera comunale Donatella Albini e l’attore Fausto Cabra, che leggerà alcuni estratti del libro. Modererà l’incontro Piera Maculotti. L’evento è realizzato con Emergency Gruppo di Brescia, Cantiere Internazionale per il bene e la Pace dell'Umanità e CTB Centro Teatrale Bresciano. L’incontro è a ingresso gratuito su prenotazione tramite il sito www.librixia.eu. Per accedere saranno richiesti il green pass e l’uso della mascherina.

Un diario colmo di esperienze

“Una persona alla volta” è il racconto di una missione durata tutta la vita, quella di Gino Strada, Fondatore di Emergency. Una missione che parte da Sesto San Giovanni, la Stalingrado d'Italia con le grandi industrie, gli operai, il partito, il passato partigiano. In fondo, un buon posto per diventare grandi. A Milano, nelle aule dell'Università di Medicina e al Policlinico, Strada scopre di essere un chirurgo perché la chirurgia gli assomiglia: davanti a un problema, bisogna salvare il salvabile, agendo subito. Una passione che l'ha portato lontanissimo. Gli ha fatto conoscere la guerra, il caos dell'umanità quando non ha più una meta. In Pakistan, in Etiopia, in Thailandia, in Afghanistan, in Perù, in Gibuti, in Somalia, in Bosnia, dedicando tutta l'esperienza in chirurgia di urgenza alla cura dei feriti.

"Non un'autobiografia, un genere che proprio non fa per me, ma le cose più importanti che ho capito guardando il mondo dopo tutti questi anni in giro" (Gino Strada)

Seguici sui nostri canali
Necrologie