Sport
Regione Lombardia

Valle Camonica e Monte Campione: da Regione Lombardia 7,5milioni di euro per il comprensorio sciistico

Il Patto Territoriale prevede la partecipazione dei Comuni di Artogne, Darfo Boario Terme, Gianico, Pian Camuno, Rogno e della Comunità Montana di Valle Camonica.

Valle Camonica e Monte Campione: da Regione Lombardia 7,5milioni di euro per il comprensorio sciistico
Sport Valli, 30 Giugno 2022 ore 15:11

La Giunta lombarda ha approvato, su proposta dell'assessore a Enti locali, Montagna e Piccoli comuni Massimo Sertori, di concerto con l'assessore Lara Magoni (Turismo, Marketing territoriale e Moda), il 'Patto Territoriale' per lo sviluppo strategico, integrato e sostenibile del comprensorio sciistico di Montecampione-Bassa Valle Camonica, in provincia di Brescia. Il Patto Territoriale prevede la partecipazione dei Comuni di Artogne, Darfo Boario Terme, Gianico, Pian Camuno, Rogno e della Comunità Montana di Valle Camonica.

Finalità

 

"Il Patto - spiega Massimo Sertori - punta a migliorare, omogenizzare e velocizzare la fruizione e i collegamenti dell'intero comprensorio attraverso la realizzazione di tre interventi infrastrutturali strategici quali la sostituzione degli esistenti impianti 'Dosso delle Beccherie'; 'Secondino - Monte Splaza' e 'Longarino - Monte Splaza', interventi per i quali Regione Lombardia ha messo in campo 7.482.950 euro, su un importo complessivo degli interventi del Patto Territoriale di 13.165.900,00 euro. Il Comune di Artogne e la Comunità Montana di Valle Camonica garantiranno invece una quota complessiva di euro 5.682.950 euro. Dopo l'adesione di Regione Lombardia dello scorso 3 maggio - continua l'assessore Sertori - oggi compiamo un ulteriore passo in avanti per l'attuazione di questa nuova strategia di sviluppo. L'obiettivo principale resta la destagionalizzazione delle presenze turistiche e il contrasto allo spopolamento delle aree montane". "Il Patto - conclude Sertori - è frutto di un percorso concertativo e sinergico portato avanti dagli Enti locali che ha definito le strategie e le esigenze del territorio".

 

Magoni: azioni per un comprensorio sempre più attrattivo

"Si tratta di interventi infrastrutturali - afferma l'assessore Magoni - di notevole rilievo, con l'obiettivo di far diventare l'intero Comprensorio sempre più accogliente e attrattivo. Grazie a servizi efficienti e all'avanguardia sarà possibile proporre un'offerta turistica variegata e di qualità. Un Patto che dimostra, ancora una volta, l'attenzione di Regione Lombardia per le sue montagne, meta privilegiata per migliaia di visitatori. Grazie alla sinergia e al raccordo tra istituzioni, enti locali e operatori economici - aggiunge - è possibile trovare soluzioni strategiche in grado di dare nuova linfa vitale allo sviluppo economico ed occupazionale dei territori. L'obiettivo è vivere la montagna tutto l'anno, anche in vista delle prossime sfide che ci attendono, da Bergamo Brescia capitale della cultura 2023 alle Olimpiadi del 2026".

 

Rossi: sviluppo offerta con vista sui giochi

"Lo sviluppo dell'attrattività turistico sportiva delle località montane - sottolinea Antonio Rossi, sottosegretario a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi - è fondamentale per la nostra regione, anche e soprattutto in vista dell'appuntamento olimpico che ospiteremo fra meno di quattro anni. I tre interventi previsti dal Patto territoriale per il comprensorio Montecampione-Bassa Valle Camonica rientrano in uno schema d'azione che punta ad ampliare l'offerta sciistica regionale come ulteriore elemento attrattivo internazionale. Quindi, anche nei confronti dei milioni e milioni di sportivi che seguiranno i nostri Giochi invernali dalla tv e via Internet o che sceglieranno di venire in Lombardia per sentirsi parte integrante dell'evento. Questo sito ha grandi potenzialità e il contributo concesso dalla Giunta permetterà di ampliarne notevolmente l'appeal"

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie