Sport

Tutto pronto per la traversata più estrema del Garda

«The challenge of swimming with no limits» è organizzato da Top Training Center di Sirmione

Tutto pronto per la traversata più estrema del Garda
Sport Garda, 20 Agosto 2022 ore 14:10

Tutto pronto per la traversata più estrema del Garda.

«The challenge of swimming with no limits»

Un evento estremo che vede il nuoto e il lago di Garda come protagonisti assoluti

Si tratta di «The challenge of swimming with no limits» organizzata da Top Training Centre - Sirmione. A compiere l'impresa impossibile, una traversata a nuoto da Riva a Peschiera del Garda per un totale di 56 chilometri, sarà il finlandese Tuomas Konstantin Kaario, osteopata 48enne. Spostato con 2 figli, vive a Lohja, nel sud della Finlandia, Tuomas è già esperto in traversate estreme a nuoto molto impegnative, sia in mare che nei laghi, tra cui "La Manica" e il "Golfo di Finlandia". Il responsabile tecnico ed organizzatore è il sirmionese Luca Matia Gozzi, allenatore della Federazione Italiana Nuoto. Gozzi ha organizzato il 29 luglio 2019 la prima edizione di questa impresa impossibile con Diego Zanottiche ha nuotato da Sirmione a Torbole per 50 chilometri in 16 ore e 58 minuti. In questo caso l’impresa sarà ancora più ardua.

«Questa edizione è ancora più estrema rispetto a quella del 2019 - ha spiegato Gozzi - Nel 2019 infatti Zanotti, che ho allenato personalmente, durante il tragitto da Sirmione a Torbole aveva la possibilità di appoggiarsi alla barca quando ne sentiva il bisogno ed indossava la muta. Quest’anno invece il percorso sarà più lungo, perchè abbiamo scelto i due punti più estremi. Inoltre la traversata è organizzata con regolamento Fina quindi Tuomas non indosserà la muta, non potrà mai poggiare i piedi sul fondo o a riva e non potrà avere contatti con la barca».

Traversata

Questa traversata doveva svolgersi nel 2020 ma, a causa della pandemia, è stata posticipata di due anni. Negli ultimi mesi Gozzi ha monitorato a distanza l’atleta che si è allenato da solo essendo già esperto di traversate.

«Tuomas ha scelto di autogestirsi nell’allenamento sia per la distanza sia perchè ha già un suo metodo - ha aggiunto Gozzi - Io ho fatto dei test a distanza ed ho continuato a monitorarlo. Arriverà qui sul lago lunedì 15 così avrà una settimana per ambientarsi al clima e faremo gli ultimi test. Per questa edizione io mi sono occupato principalmente della parte tecnica e burocratica. Abbiamo dovuto richiedere diversi permessi poiché nella parte alta del lago le barche a motore non sono permesse. Tuomas partirà lunedì 22 agosto alle 18 da Riva e arriverà a Peschiera alle 15 del giorno successivo, martedì 23. Per tutto il percorso verrà seguito da due barche con 4 o 5 persone dello staff: io che sono il responsabile tecnico, un responsabile sanitario, un responsabile per il defibrillatore e un responsabile di navigazione che monitorerà la traiettoria corretta. In questi mesi abbiamo studiato una strategia in base alle correnti, le onde, stabilendo l’orario migliore di partenza visto che in parte si svolgerà con il buio».

L’evento gode del patrocinio dei comuni di Peschiera e Sirmione ed è supportato da diversi sponsor: Avantgarda Desenzano 2.0, TecnocasaSirmione, Areasport Peschiera, Gazebo Flash, Farmacia Morelli Lonato, Alphazer, Osteria Mama Zita Moniga, con l’aiuto di Dego Zanotti, Lorenzo Sirigu e Davide Belletti.

Silvia Massolini

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie