Sport
Sfida

Tutto pronto per la Lampo Trophy Nation Cup

A Rezzato e Brescia baby tennisti provenienti da tre continenti.

Tutto pronto per la Lampo Trophy Nation Cup
Sport Bassa, 05 Luglio 2022 ore 08:40

I primi verdetti del campo arriveranno martedì, a metà fra la sede ormai storica dell’Olimpica Tennis Rezzato e quella nuova del Tennis Forza e Costanza 1911 di Brescia (via Signorini), ma la ventesima edizione della Lampo Trophy – Nation Cup è già iniziata.

La vittoria

L’ha fatto presso il Majestic House Hotel di Castenedolo, dove nel tardo pomeriggio di ieri (lunedì 4 luglio) si è tenuta la cerimonia inaugurale seguita dal sorteggio, che ha diviso in due gironi – identici per maschile e femminile – le otto nazioni in gara, provenienti da tre continenti diversi. L’Italia è finita nel Girone B insieme a Canada, Francia e Svizzera; mentre nel Girone A ci sono Austria, Gran Bretagna, Slovenia e la grande favorita Corea del Sud, che si è presentata in provincia di Brescia (da debuttante) dopo aver conquistato con i suoi ragazzi entrambi i titoli nel torneo internazionale under 12 di Porto San Giorgio, uno dei più prestigiosi al mondo. Nel maschile ha vinto Shin Jaejun, nel femminile Siyoen Sim, e ora sono entrambi pronti a dare il proprio contributo alla nazione asiatica, a caccia dei titoli che nel 2021 furono del Messico nella competizione femminile e di Israele in quella maschile, con l’Italia sconfitta di misura in finale.

Fase a gironi

Nella fase a gironi le partite dell’Italia sono previste sui due campi in terra battuta dell’Olimpica Rezzato, mentre al Forza e Costanza si giocheranno gli incontri dei Gironi A, sempre con le sfide femminili in mattinata (dalle 8.45) e quelle maschili nel pomeriggio (dalle 14). A Rezzato martedì si parte coi duelli Italia-Canada e Francia-Svizzera, mentre a Brescia le sfide della giornata inaugurale saranno Corea del Sud-Slovenia e Gran Bretagna-Austria.

“Il traguardo delle venti edizioni – ha detto Gianni Capacchietti, direttore del torneo – ci riempie di soddisfazione, e siamo pronti ad ammirare una volta di più alcuni dei migliori talenti under 12 del mondo. Il livello delle otto nazioni al via è davvero alto e siamo sicuri che alcuni dei ragazzini in gara sapranno in futuro diventare protagonisti del circuito mondiale, come già successo a tanti altri giovani transitati in passato dal nostro evento”.

La lista è lunga e ricca di nomi importanti, come Andy Murray, Simona Halep, Alexander Zverev, Felix Auger-Aliassime e tanti altri, a certificare la qualità che ogni anno l’evento è in grado di offrire. Sarà così anche stavolta, con una ventesima edizione arrivata ad abbracciare Europa, Asia e America, e che promette match combattuti e tanto spettacolo già dalla prima giornata di gara.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie