niente Coppa del Mondo

Sofia Goggia si rompe tibia e perone in allenamento a Temù

L'infortunio decreta la fine della stagione sciistica per la campionessa bergamasca

Sofia Goggia si rompe tibia e perone in allenamento a Temù
Pubblicato:
Aggiornato:

Sofia Goggia si rompe tibia e perone in allenamento a Temù.

Si rompe tibia e perone, stagione sciistica finita per Sofia Goggia

Una brutta notizia che decreta la fine della stagione per la divina dello sci italiano. Oggi (lunedì 5 febbraio 2024), infatti, la sciatrice si è infortunata mentre si allenava a Temù. La Goggia si è rotta tibia e perone. Fatto che costringerà la campionessa bergamasca a non gareggiare per la conquista della Coppa del mondo di discesa libera dove è attualmente in testa.

La scelta del comprensorio sciistico Pontedilegno-Tonale

La campionessa azzurra aveva scelto il comprensorio sciistico Pontedilegno-Tonale per allenarsi.  La scelta del comprensorio Pontedilegno-Tonale era stata fatta da Sofia Goggia per prepararsi al meglio per le prossime tappe di Coppa del Mondo. Alle quali purtroppo dovrà rinunciarvi.

Le parole del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana

"Un anno vola via e guardiamo con speranza e fiducia all'incredibile forza della nostra bergamasca, in vista dei Mondiali 2025 e delle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026. Sofia siamo tutti con te!". Lo scrive sui profili social il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, dopo l'infortunio subito dalla sciatrice lombarda Sofia Goggia. Il governatore nel commentare quella che definisce una "brutta, brutta notizia" si rivolge a Sofia Goggia invitandola a "prendersi tutto il tempo necessario" ripensando agli "innumerevoli miracoli sportivi, cui ci ha abituati in questi anni".

La dichiarazione di Lara Magoni

Lara Magoni, sottosegretario alla Presidenza con delega a Sport e giovani, commenta l'incidente occorso oggi a Sofia Goggia.

"Una notizia che mi ha tolto il respiro, - ha detto Magoni - Sofia stava andando alla grande. In testa alla Coppa del Mondo di specialità, campionessa olimpica e detentrice di 24 vittorie in coppa del mondo. Sono certa che si rialzerà e tornerà a vincere anche dopo quest'ennesimo infortunio. Mi stringo a lei e la capisco, conosco la sofferenza fisica e mentale di chi è costretta a fermarsi, per l'ennesima volta, per colpa della sfortuna".

 

Una donna, un'atleta, ha osservato Magoni,

"Che ci ha dimostrato più volte il suo grande talento ma soprattutto la sua grande capacità mentale nella rinascita. Una Campionessa che ci ha rappresentato nel mondo e che continuerà a farlo".

 

"Qualche giorno fa, parlando con l'amica e compagna di nazionale Deborah Compagnoni, - ha aggiunto il sottosegretario - ci interrogavamo sul fatto che probabilmente si stia investendo troppo sulla velocità, privilegiando la potenza per ottenere qualche chilometro orario in più per creare sempre più attrazione mediatica".

 

"L'agonismo - ha concluso Magoni - porta sempre con sé anche il rischio di infortuni, ma credo sia necessaria una riflessione seria sul tema, facendo di tutto per limitare i rischi, per il bene dei nostri atleti". "Forza Sofia, - è l'augurio del sottosegretario - siamo tutti con te e ti aspettiamo presto. La coppa del mondo senza di te perde una grande protagonista".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali