Sport
motori

Rally 1000 Miglia, gara in casa per l'equipaggio di Casto

Quattro gli equiaggi al via della penultima prova del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e due per quella valida per la Coppa Rally di zona.

Rally 1000 Miglia, gara in casa per l'equipaggio di Casto
Sport Valli, 23 Agosto 2022 ore 07:24

La gara di casa è finalmente arrivata e l'R-XTeam è pronta con i sui equipaggi.

Sesto appuntamento

Con il sesto appuntamento del Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco che fa tappa a Brescia con la 45^ edizione del Rally 1000 Miglia, la scuderia di Casto si presenta ai nastri di partenza in forze, e con il chiaro intento di onorare al meglio la corsa che in molti suoi  portacolori è stata la scintilla che ha fatto esplodere la passione per i rally.

Una gara di casa che per molti lo è nel vero senso della parola, come per l'equipaggio composto da Alberto Dall'Era e Luca Beltrame, che in questa stagione con la Volkswagen Polo R5 si è già distinto in più di un occasione, e che questo fine settimana vedrà il pilota della Valle Sabbia ancora più coinvolto nella competizione bresciana dando il nome con la sua azienda alla prova spettacolo iniziale “Valle Sabbia Dall'Era Valerio S.r.l.

“L'anno scorso era andata bene e speriamo di ripeterci quest'anno - esordisce Dall'Era – penso però che sarà una corsa molto dura, tosta, perché il sabato avremmo molte prove in sequenza, una dietro l'altra su tre valli diverse e tutte con le stesse gomme, dobbiamo sperare che almeno il tempo sia dalla nostra parte. Sicuramente la prima prova per noi sarà molto sentita, perché oltre quest'anno a dargli il nome della nostra azienda è una speciale che disputeremo sulle strade dove c'è l'attività e dove abito io, in Valle Sabbia, ma sarà l'unica che conosco bene. Per quanto riguarda le altre prove, per esempio sulla “Irma” non ci ho mai corso e la “Provaglio” non l'ho mai fatta in quel senso, anche se devo dire che mi piace molto.”

Un 1000 Miglia che avrà un sapore particolare anche per la famiglia da corsa composta da Roberto e Nicholas Montini, padre e figlio, che nonostante la lunga esperienza nel mondo dei rally - sopratutto con le auto storiche – hanno deciso che la gara di casa segnerà il debutto con una vettura della classe R5. Con entrambe le vetture preparate dalla MFT Motors, Roberto scenderà in gara con una Peugeot 208 T16 R5 affiancato da Giuseppe Mancuso. Dopo l'esperienza dello scorso anno, dove percorse solo un centinaio di metri con una Mitsubishi Lancer EVO X, per l'esperto pilota bresciano la gara segnerà anche un nuovo debutto con una vettura moderna :

“Proverò la vettura solo durante lo shakedown della gara, ma mi hanno detto che freno, acceleratore e freno a mano ci sono sempre, perciò poi starà a me adattarmi – esordisce Roberto con uno spirito da “vecchia scuola” - le prove poi sono bellissime, il 1000 Miglia è sempre stata una bella gara, e adesso è arrivato il momento di provare a farla con una vettura di classe R5.”

Per il figlio Nicholas invece, anche lui alla prima uscita stagionale, ad attenderlo ci sarà una Skoda Fabia R5 con alle note Romano Belfiore:

“Finalmente riesco a correre con una R5 - racconta il pilota bresciano – sarà la prima versione, ma l'ho provata solo per una trentina di chilometri e per me basta e avanza. La vettura che possiamo definire più moderna con cui fino ad oggi ho corso è stata una Super 1600, perciò va benissimo questa. Per quanto riguarda il percorso - prosegue Nicholas – la “Irma” non l'ho mai fatta ma da quello che ho visto devo dire che mi piace, la “Provaglio” invece la preferivo nella versione dell'anno scorso, la “Pertiche” è quella più tosta e mi piace. Correndo sopratutto nei rally storici quello che più dovrò adattarmi saranno le pianificazioni e la gestione dei cambi gomme, non sarà semplice, ma fa parte della gara. Il nostro obbiettivo sarà sopratutto divertirci.”

Per Oberdan Guerra, affiancato nuovamente dal figlio Luca, la gara di casa sarà invece una nuova occasione per riprendere in mano la Skoda Fabia R5 dopo l'esperienza dello scorso anno. Originari di Barghe, anche per loro il 1000 Miglia sarà ancora più una gara di casa grazie al passaggio sui luoghi per loro familiari della prima prova speciale:

“La passione per i rally è nata proprio perchè la gara ci passava sotto casa - conferma Oberdan – vent'anni fa iniziavi già un mese prima ad assaporare il clima della corsa ed è da lì che è nato tutto!”

Il Rally 1000 Miglia sarà valido anche come ultima prova della Coppa Rally di Zona 2, in questo caso i concorrenti effettueranno lo stesso percorso dell'Italiano con l'esclusione della prova del venerdì e la “Pertiche”, disputando complessivamente 6 prove speciali.
Anche in questa gara sarà presente l'R-XTeam con due equipaggi al via: il primo sarà composto da Gabriella Trappa con alle note come da tradizione Fabio Piardi e per l'occasione utilizzeranno sempre una Peugeot 208 Rally4 ma per la prima volta in versione R2C - la versione turbo - invece della tradizionale aspirata che utilizzano solitamente:

“L'ho provata solo in pista questa versione - spiega Gabriella - ma la prima impressione è di avere tra le mani una vettura più morbida, quasi stradale, poi i tempi sono dalla sua parte, ma il primo approccio è stato questo, adesso sono curiosa di provarla in gara. Per quanto riguarda il percorso che faremo noi del CRZ, la “Irma” è per me tutta nuova, anzi, quasi nemmeno sapevo dove fosse, da quello che ho visto mi sembra bella tosta, la “Provaglio” invece la conosco bene, ci abito sotto e farla in salita o in discesa non mi cambia molto così come la “Moerna” che è all'incirca come quella dello scorso anno.”

Il 1000 Miglia edizione 2022 sarà anche la gara di debutto nei rally per il pilota di Mura (BS) Manuel Murgia, che per l'occasione sarà navigato da Rudi Bettinelli. I due alfieri
dell'R-XTeam saranno al via con una Peugeot 208 R2B Rally4:

“Dovevo esordire ancora anni fa ma poi non si concluse nulla, questa volta finalmente ce l'ho fatta! - esclama un entusiasta Murgia – sono contento di debuttare nella gara di casa, ho scelto il CRZ proprio perchè devo fare esperienza. In ogni caso, a parte la “Pertiche” e la prova spettacolo comunque facciamo ugualmente il percorso dell'Italiano e ritengo sarà una gara molto bella. Prenderò parte anche allo shakedown proprio per accumulare esperienza con la Peugeot 208, ho già fatto un paio di test e mi sono trovato bene, anche con il cambio sequenziale, che per chi corre per la prima volta è forse la cosa più ostica da assimilare, devo dire che ho avuto subito un buon approccio con questa vettura. Per quanto riguarda il percorso, mi piace molto la “Irma”, è veramente una bella prova, sulla “Provaglio” dobbiamo stare attenti in discesa più che altro solo per un discorso di esperienza, la “Moerna” è forse la più ostica, ma comunque nell'insieme sono tutte belle prove.”

Info utili

Il 45° Rally Mille Miglia prenderà ufficialmente il via venerdì 26 con lo shakedown che inizierà dalle 8:00. La partenza verrà data successivamente alle ore 16.20 con la disputa della prova d'apertura la “Valle Sabbia Dall’Era Valerio Srl” prevista per le le 17:30 trasmessa anche in diretta TV su ACI Sport TV (Canale 228 SKY), su RAI Sport (Canale 58 Digitale Terrestre) e in streaming Facebook su @acisporttv, @cirally e @rally1000miglia.
Sabato 27 si ripartirà dal Parco Assistenza di Montichiari per disputare le restanti otto prove speciali, quattro da ripetere per due volte: “Provaglio Valsabbia” la cui ultima parte sarà nuovamente in diretta streaming e su ACI Sport TV; quindi “Irma”, “Moerna” e la lunga “Pertiche” in una versione di oltre 26 chilometri. Il CRZ disputerà sei prove speciali, escludendo come già anticipato la “Pertiche” dal suo percorso. Arrivo, per tutti, sarà in Piazzale Arnaldo a partire dalle 19:00 di sabato, dopo il riordino sotto al Castello di Brescia.
Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sono disponibili all'indirizzo: www.rally1000miglia.it

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie