Sport
Motori

R-XTeam pronto al weekend di gara con Gelmini e Barbi

I navigatori della scuderia tornano in gara il prossimo fine settimana al Rally Internazionale del Taro (PR) ed al Rally Campagnolo (VI) dopo che Alberto Dall’Era e Luca Beltrame hanno chiuso in undicesima piazza assoluta il rally disputato in provincia di Asti lo scorso weekend.

R-XTeam pronto al weekend di gara con Gelmini e Barbi
Sport 27 Maggio 2022 ore 08:44

Forte di un gruppo di esperti navigatori, l’R-XTeam tornerà di nuovo in azione nel prossimo fine settimana, questa volta con solo i suoi coequipier protagonisti.

Quarto appuntamento

L’occasione sarà il 28° Rally Internazionale del Taro, valido come seconda prova dell’International Rally Cup ed il 17° Rally Campagnolo, quarto appuntamento del Campionato Italiano Rally Autostoriche. Per la scuderia di Casto, al Rally del Taro sarà in gara Bruno Gelmini, che per la prima volta prenderà parte al rally che si correrà in provincia di Parma, e per l’occasione leggerà le note al pilota bresciano Marco Salvadori scendendo in gara con una Peugeot 208 Rally4:

“Quando siamo andati a provare sabato ho trovato delle prove bellissime – racconta il navigatore di Toscolano Maderno  – io poi sono un amante di quelle strade, è la mia vita. Penso che saranno delle prove veloci e probabilmente troveremo anche un fondo stradale abbastanza pulito, perchè ho notato molti dissuasori per evitare che i piloti taglino sulle curve. Noi saremo in gara soprattutto per divertirci, anche perchè poco potremmo fare contro i protagonisti del Trofeo.”

La gara si articolerà nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 maggio, con gli equipaggi che inizieranno a prendere confidenza con le vetture il sabato alle 14.00 con lo shakedown. Alle 21.00 prenderà il via ufficialmente la gara con la presentazione degli equipaggi e l’immediato ingresso delle auto nel parco chiuso notturno. Domenica 29, si correranno le otto prove speciali in programma – due da ripetere tre volte ed una due volte – con l’arrivo della prima vettura previsto a Bedonia alle 18.15.

La prima volta

Al 17° Rally Campagnolo, gara riservata alle auto storiche, per l’R-XTeam sarà in gara Mattia Barbi, che detterà le note al veronese Saverio Da Campo, l’equipaggio sarà in gara con una Fiat Uno Turbo:

“E’ la prima volta che prendo parte ad un rally storico e devo dire che non vedevo l’ora – spiega il navigatore dì Salò  – anche perchè io ho una predilezione per le auto storiche. Ho visto per la prima volta sabato le prove speciali della gara durante le ricognizioni e devo dire che sono molto belle. Non ho mai corso con un auto storica ed al momento non ho fatto nessun test, perciò sarà molto interessante vedere le emozioni che regala una vettura ed un ambiente come il Campagnolo.”

Il 17° Rally Campagnolo si correrà nella giornata di sabato 28 maggio. I concorrenti dovranno disputare otto prove speciali – quattro tratti cronometrati da ripetersi per due volte – con un percorso di gara che misurerà 322 chilometri di cui 93,16 di prove speciali. La prima vettura prenderà il via alle 8.01 da Piazza Marconi di Isola Vicentina, con l’arrivo previsto alle 19.10.
Tutte le informazioni e gli aggiornamenti si potranno trovare all’indirizzo: www.rallyclubisola.it

Undicesimo posto

Si è conclusa con un undicesimo posto assoluto la prima esperienza di Alberto Dall’Era al Rally Il Grappolo corso 7 giorni fa. Per il pilota dell’R-XTeam l’appuntamento in terra piemontese era chiaro fin dalle premesse che sarebbe stata una gara di apprendimento, su strade dalla morfologia completamente diversa da quelle a cui ha corso fino a questo momento, dovendosi poi confrontare in gara con avversari di assoluto rilievo ed esperti del territorio.
Nonostante questo Dall’Era, navigato da Luca Beltrame, è partito con l’intenzione di ben figurare e già sul primo tratto cronometrato staccava un buon settimo tempo assoluto con la sua Volkswagen Polo R5:

“Siamo andati un po’ piano – inizia a spiegare il pilota della Valsabbia – le strade si sono sporcate subito tantissimo, c’erano molti tagli ed in più abbiamo trovato prove speciali molto veloci dove era difficile in quelle condizioni prendere il ritmo giusto.”

Molto intelligentemente Dall’Era, cosciente della situazione che avrebbe trovato sa che per lui è tutta esperienza che si accumula: “Ci sta, fa parte del gioco, si imparano cose nuove, abbiamo fatto anche qualche errore, ma sono conoscenze che sicuramente ci torneranno utili per le gare future.”
Restano comunque da sottolineare i settimi tempi assoluti fatti segnare sul primo e sull’ultimo tratto cronometrato, ed un buon undicesimo posto assoluto a riprova di un esordio sulle strade de Il Grappolo sicuramente da promuovere.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie