ATLETICA LEGGERA

Pioggia di medaglie per la Virtus Castenedolo

La formazione bresciana ha fatto incetta di medaglie a Mantova

Pioggia di medaglie per la Virtus Castenedolo
Bassa, 27 Agosto 2020 ore 15:12

Pioggia di medaglie per la Virtus Castenedolo. La blasonata formazione bresciana di atletica leggera non si ferma e continua a collezionare medaglie alla ripresa dell’attività. Lo scorso fine settimana è stata la volta di recarsi a Mantova, dove il dominio degli atleti Virtus nel salto triplo è stato confermato grazie a diversi atleti.

La cronaca della vittoria

Dopo il doppio oro di Margherita Regonaschi nel lancio del giavellotto, arriva una pioggia di medaglie dalla pedana del salto triplo ai Campionati Regionali che si sono svolti a Mantova lo scorso fine settimana. Nella gara che ha visto assegnare il titolo assoluto, sul secondo gradino del podio è salito il rezzatese Davide Papa da quest’anno in maglia Virtus con la misura di m.14,31, sul terzo gradino sale il castenedolese purosangue Matteo Anselmini con m.13,96. Per la cronaca la gara è stata vinta da Rovetta Dominique con m.14,97, atleta castenedolese cresciuto sportivamente nella Virtus , dove ha raggiunto nel 2014 l’apice della sua carriera con m.15,80.

Categoria Promesse

Il podio della categoria promesse è tutto biancoverde. Titolo regionale per Davide Papa con m.14,31, argento per l’altro rezzatese Pietro Facchin pure lui da quest’anno in maglia Virtus con m.13,54, bronzo per Tonni Massimiliano con m.12,93. Il titolo regionale Juniores è appannaggio di Matteo Anselmini con m.13.96. Unico assente dei triplisti Tommaso Reffo, alle prese con un fastidio muscolare e fermo per precauzione in vista dei prossimi campionati italiani a Grosseto. Tommaso era rientrato in gara a Chiari, dove aveva ottenuto in tutta scioltezza la misura di m.14,38 per poi fermarsi. Tornando alla competizione regionale di Mantova troviamo il bronzo con il tempo di 16.99 nella gara dei 110hs junior per Matteo Gattinoni che abbassa il suo P.B. di quasi un secondo. Sfortunata la prova di Adu Joan nel salto triplo donne che vede la sua prestazione penalizzata da una brutta botta alla caviglia durante la gara. Nei 100 metri piani al maschile il rientro di Lorenzo Copeta non è dei migliori ,per lui 11,18 controvento migliorabile in futuro, Guene Adama corre in 11.88 mentre si infortuna all’arrivo l’allievo Mattia Bona che chiude in 11.61.

Prosegue dunque la ripresa dell’attività sportiva in tutte le discipline, dopo il calcio anche gli sport di atletica tornano in campo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia