Sport
tennis

Memorial Polotti Caterina 2022, titolo a Paolo Calore

Con la quinta edizione del torneo di terza categoria Memorial Polotti Caterina, quest’anno giocato con formula rodeo fra sabato 17 e domenica 18 dicembre, sono terminate le attività targate 2022 del Tennis Club Lumezzane

Memorial Polotti Caterina 2022, titolo a Paolo Calore
Sport Valli, 21 Dicembre 2022 ore 12:04

Memorial Polotti Caterina 2022, il titolo a Paolo Calore.

Memorial Polotti Caterina 2022

Con la quinta edizione del torneo di terza categoria Memorial Polotti Caterina, quest’anno giocato con formula rodeo fra sabato 17 e domenica 18 dicembre, sono terminate le attività targate 2022 del Tennis Club Lumezzane. Una stagione positiva chiusa da un appuntamento che per due giorni ha animato i campi veloci del club, portando in Valgobbia una trentina di giocatori, tanti dei quali provenienti da fuori provincia. Il successo finale è andato al 3.1 milanese Paolo Calore (Sportrend), seconda testa di serie, che aiutato da un servizio particolarmente efficace ha vinto quattro partite senza cedere un set, dominando con un secco 4-0 4-0 la finale contro il pari categoria Luca Toscani, giocatore del Tennis Club Crema.

“È stato un bell’evento – ha detto Matteo Zanetti, responsabile del club – che ha portato a Lumezzane anche un giocatore (Fabris Parsifal, ndr) proveniente addirittura da Aosta, a caccia della possibilità di giocare e raccogliere punti. La scelta di trasformare il torneo tradizionale in un rodeo, per evitare che la manifestazione incidesse troppo sulle casse del club in termini di costi delle utenze, si è rivelata azzeccata. Purtroppo quest’anno siamo riusciti a proporre solo questo torneo, puntando soprattutto sull’attività del circuito amatoriale Fit-Tpra, ma già dai primi mesi del 2023 ci piacerebbe inserire in calendario dei nuovi appuntamenti, in grado di abbracciare vari livelli, così da far vivere i nostri campi anche nei fine settimana”.

Tennis Club Lumezzane

Per il Tennis Club Lumezzane il 2022 è stato anche l’anno del ritorno in Serie A1, che ha portato tanti spettatori ad assistere agli incontri. Alla fine è arrivata un’amara retrocessione, figlia di qualche assenza di troppo della numero uno Ylena In-Albon e dei problemi fisici di Chiara Catini, ma il team non si arrende e pensa già alla Serie A2 del prossimo anno, con l’obiettivo di rinforzarsi.

“L’affluenza di pubblico molto superiore rispetto agli altri anni – ha detto Nerina Bugatti, presidente del club – ci ha fatto molto piacere. C’è un po’ di amarezza per come è andata a finire, perché puntavamo a salvarci e non siamo riuscite a centrare l’obiettivo, ma ripartiremo il prossimo anno con lo stesso entusiasmo di sempre”. E non solo. “Cercheremo anche – continua – di ampliare la nostra rosa, così da avere qualche alternativa per sopperire alle potenziali assenze della nostra numero uno, che giocando a livello internazionale può trovarsi costretta a dover rinunciare a certi impegni”. Il capitano Alberto Paris è già al lavoro sul mercato.  “L’idea – spiega quest’ultimo – è di tesserare almeno un paio di altre giocatrici con una classifica Wta fra la 200esima e la 300esima posizione, così da avere sempre una valida alternativa qualora Ylena In-Albon non riesca a essere presente. Lei rimane naturalmente la nostra priorità, ma avere una rosa ampia diventa sempre più importante”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie