Menu
Cerca

LIVE: Metalleghe Montichiari 1 Savino del Bene Scandicci 3

LIVE: Metalleghe Montichiari 1 Savino del Bene Scandicci 3
Sport 06 Novembre 2016 ore 17:34

In diretta dal PalaGeorge di Montichiari, dove la Metalleghe ospita la Savino del Bene Scandicci per la quarta giornata del campionato di volley femminile, serie A1.

Padrone di casa a caccia dei primi punti di stagione, dopo le tre sconfitte incassate in altrettante gare contro Monza, Novara e Busto Arsizio.

Ospiti forti invece dei cinque punti frutto delle vittorie eccellenti contro la Imoco Conegliano e la Liu Jo Nordemeccanica Modena.

FORMAZIONI

Montichiari schiera Dalia incrociata a Malagurski, Gioli e Efimienko in centro, Nikolic e Busa in banda e Ruzzini libero, Scandicci risponde con Rondon incrociata ad Havlikova, Crisanti e Adenizia in centro, Cruz e Meijners in banda e Merlo libero.

CRONACA

Primo set fantastico da parte delle ragazze della Metalleghe, che sorprendono le avversarie e chiudono 25-17, tra gli applausi dei molti sostenitori accorsi al PalaGeorge per l’occasione. 

Avvio di secondo parziale difficile per le ragazze di coach Barbieri, con l’allenatore costretto subito a chiamare il time-out (2-6), ma c’è la reazione e le distanze di vantaggio della Savino del Bene si abbassano a due (7-9) prima che un “big block” di Adenizia su Nikolic riporti gli ospiti a +4 (7-11) e costringa Barbieri al secondo timeout.

 Fin qui ottima prestazione da parte di Montichiari, attenta in fase difensiva e pragmatica in quella offensiva, con un buon timing tra la palleggiatrice Ludovica Dalia e le principali bocche di fuoco Malagurski, Nikolic e Busa. Ospiti invece maggiormente disordinate, con l’ingresso in campo di Valentina Zago nel tentativo di trovare maggiori equilibri.

Secondo set che prosegue all’insegna dell’equilibrio, con il video check che sorride alle monteclarensi, brave a impattare 12-12 con un buon attacco di Malagurski, molto positiva finora.

Tifo molto caldo al PalaGeorge, con la Curva Nord che riscalda l’ambiente con cori e tamburi senza interruzioni, mentre Scandicci ritrova il doppio vantaggio (15-17).

Buona reazione di Montichiari, che trova il pari con Efimienko (18-18) e costringe Chiappafreddo al timeout.

Ricordiamo intanto che i problemi ravvisati maggiormente dalle monteclarensi in questo avvio di stagione si sono palesati nei momenti finali del set, in particolare i punti dal 20 in poi. Punti che si prospettano cruciali in questo secondo set, con Scandicci avanti 18-20.

Il video check sorride nuovamente a Montichiari, con le padrone di casa che si portano a ridotta distanza (20-21) prima che un errore tecnico di Malagurski e un brutto muro subito da Busa lancino Scandicci (20-23), bravo a chiudere il set con Zago e Mejiners (20-25): è 1-1 al PalaGeorge.

Terzo set al via, nella speranza che il nuovo crollo monteclarense nella parte finale di secondo parziale non abbia conseguenze drastiche a livello mentale sul proseguo della gara, anche considerato l’alto livelle delle avversarie toscane, ora pronte a prendere in mano il match dopo lo shock iniziale. 

Dalle stat emerge come Savino del Bene abbia alzato, e di molto, le proprie percentuali offensive nel secondo parziale, chiuso con il 45% complessivo, e soprattutto aumentato l’intensità difensiva con 5 muri totalizzati nel set. 

Terzo set che intanto prosegue sulla falsa riga dei primi due, con sporadici allunghi, punti molto lunghi, i due liberi sugli scudi e poco altro: punteggio sul 4-4.

Tra le note negative per Scandicci una Floortje Mejiners non ancora a pieno in partita, nonostante le statistiche le diano ragione finora.

Come non detto, la banda olandese, maggiormente coinvolta da Rondon, mette a terra tre palloni consecutivi e costringe coach Barbieri al time-out (5-8).

Buon momento delle tigri che escono bene dal timeout e stampano subito un ottimo break che le porta sul 9-10, prima di impattare le toscane a quota 12.

Terzo parziale all’insegno dell’equilibrio, squadre sul 13-14 per gli ospiti, ma il clima è rovente e il sentore è che la disfida si prospetti ancora molto lunga.

Montichiari che pregusta il primo vantaggio del set dopo aver impattato a quota 16, invece è Mejiners a siglare per prima il diciassettesimo punto dopo uno scambio incredibile. 16-17 Savino del Bene.

Si avvicinano i punti dolenti delle monteclarensi: 17-20 Scandicci, coach Barbieri alza l’asticella della concentrazione chiamando il timeout, momento cruciale del set e forse dell’intero match.

E il punto va ancora una volta a Savino del Bene, toscane avanti ora 17-22 e forti un parziale di 5-0.

Zago nuovamente protagonista del finale di set, timbra il 17-23 e indirizza il terzo parziale verso Scandicci. Montichiari accorcia (18-23), ma Scandicci trova il primo set ball, annullato da Busa (19-24). 

Il punto del set arriva lo stesso, è l’errore in battuta di Malagurski a regalare alle toscane il terzo parziale: Scandicci in vantaggio 2-1 al PalaGeorge.

Purtroppo le ragazze di coach Barbieri non hanno sfatato i disagi ravvisati nei finali di set, cedendo alle toscane. La formazione monteclarense è chiamata ora al riscatto nel quarto parziale per evitare il quarto kappao delle prime quattro gare di stagione, che manterrebbe invariata una classifica che le vede oggi sul fondo a quota zero punti.

Buon avvio di quarto set per Dalia e compagne, nessun parziale degno di nota, ma tanta cattiveria messa in campo.

Zago, correttivo schierato da coach Chiappafreddo dopo il primo disastroso set di Havlikova, si sta dimostrando spina del fianco per la linea difensiva monteclarense, in difficoltà nel leggere le traiettorie disegnate schiacciatrice mancina classe 1990.

Primi parziali di quarto set, con le ospiti in vantaggio 8-13. Montichiari chiamata alla reazione veemente: adesso o mai più.

Impressionante intanto la profondità del roster toscano, con una panchina eccezionale composta da Loda, Havlikova, Arrighetti e Moreno Kenny, tutte titolatissime nella maggior parte delle formazioni impegnate in serie A1 in questa stagione.

Continua a macinare gioco Scandicci, con la Metalleghe messa alle corde e Leo Barbieri che si gioca il timeout. 

Gioli prova a suonare la carica, ma il tabellone luminoso è impietoso e segna 15-11 Scandicci.

Punteggio sul 14-16 per le toscane, ma Montichiari accende un flebile lumicino di speranza. 

Come non detto, “monster block” di Zago, sempre più Mvp dell’incontro, su Nikolic che porta il risultato sul 14-18, prima che la serba si riscatti proprio in posto 4 per il punto del 15-18.

Floortje Meijners non è d’accordo con questo Mvp consegnato in anticipo e firma due ace per il 21-15 che potrebbe segnare la parole fine sull’incontro.

Savino del Bene sempre più vicina al completamento della rimonta, Montichiari sempre più vicina ala quarta sconfitta consecutiva nelle prime quattro di campionato senza raccogliere punti. È 23-17 per le ragazze di coach Chiappafreddo, Zago in battuta trova il 24-17. E’ match ball. 

Finisce 25-19, Savino del Bene rimonta a chiude in quattro set al PalaGeorge.

IN AGGIORNAMENTO


Necrologie