LIVE: Liu Jo Nordmeccanica Modena – Metalleghe Montichiari

LIVE: Liu Jo Nordmeccanica Modena – Metalleghe Montichiari
12 Novembre 2016 ore 18:10

LIU JO NORDMECCANICA MODENA 0 METALLEGHE MONTICHIARI 3 (23-25; 24-26; 25-21)

Siamo in diretta dal PalaPanini di Modena dove la Metalleghe Montichiari sta facendo visita alla Liu Jo Nordmeccanica in occasione del quinto turno della Samsung Gear Volley Cup, campionato italiano di volley femminile, serie A1.

Monteclarensi a caccia dei primi punti di stagione, padrone di casa invece in cerca di riscatto dopo lo stop subito da Scandicci due settimane fa.

Novità nel sestetto di casa con Caterina Bosetti nel ruolo di opposto e la copiata Bianchini – Ozsoy in banda. Completano la formazione Ferretti in regia, Leonardi libero e Heyrrman – Belien in centro. Turnover quasi obbligato per la formazione di Micelli dopo i molteplici impegni dell’ultimo periodo, con il doppio confronto in coppa con Lubiana che ha portato il tecnico a concedere un turno di riposo a capitan Brakocevic.

Dall’altro lato, Barbieri non cambia e schiera Malagurski incrociata a Dalia, Gioli – Efimienko in centro, Nikolic e Busa in banda, Ruzzini libero.

Ottimo avvio di primo set per le ragazze di coach Barbieri, avanti 14-9 e con Lorenzo Micelli, allenatore avversario, che ha già esaurito i timeout.

Padrone di casa che provano a rientrare in partita, ma il punteggio rimane sul 13-17 in favore della formazione ospite.

Buone risposte a muro in questo avvio per Montichiari, che sta trovando buona continuità anche in attacco Malagurski già a quota 7 punti e Nikolic a quota 4.

Cambio in ottica difensiva per Barbieri che sul 16-19 concede spazio a Boldini al posto di Dalia, subito pronta a rientrare.

Folta anche quest’oggi la vivace tifoseria monteclarense che sta dominando il palcoscenico coreografico del PalaPanini, mentre Efimienko mette a terra il secondo muro della sua partita e il 21esimo punto per Montichiari.

Bene anche Busa in questo frangente che chiude bene la parallela per il 22-19.

Padrone di casa che provano a riprendere in mano questo primo set, ma il video-check premia la formazione di Barbieri: è 23-20. 

Montichiari che si porta sul 24-20 con un servizio potente di Malagurski, spreca tre set-ball con Busa e Gioli, ma chiude grazie a un errore al servizio delle padrone di casa: 23-25 e primo set alla Metalleghe!

Cambi in vista per la Liu Jo Nordmeccanica con Brakocevic in campo dal 1′ nel secondo set e Bosetti che torna in banda assieme a Ozsoy, molto positiva nel primo set nonostante il parziale.

Percentuali molto basse nel primo set con Montichiari che ha attaccato con un complessivo 31% contro il 36% di Modena. Idem in ricezione con le biancorosse al 15% e le emiliane al 22%: la differenza l’hanno segnata i muri: 6-3.

Intanto Montichiari avanti anche in questo avvio di secondo set, con un parziale di 5-2 e Modena ancora in confusione dal burrascoso avvio di gara.  

Brakocevic che non sembra aver suonato la carica tra le sue fila, anzi, emiliane sempre più in difficoltà e Metalleghe che prende il volo sul 8-2.

Ricordiamo che le due squadre si erano già incontrate in occasione del torneo prestagionale di Ostiano, dove ad imporsi, anche piuttosto nettamente, furono le emiliane di Lorenzo Micelli. Estremamente favorevoli alle biancorosse invece i precedenti in campionato, con due vittorie centrate nella passata stagione. 

Sempre più caldo il tifo monteclarense: sembra di stare al PalaGeorge e le ragazze volano sul 12-5. Ancora confusa la risposta delle emiliane, in difficoltà nel primo attacco dopo ricezione positiva e con la sola Brakocevic che sembra entrata in ritmo.

Un fiume in piena Montichiari, prima il muro di Malagurski, poi la veloce di Efimienko portano il parziale sul 15-6. Vedremo se Modena riuscirà a rientrare in partita, ma finora la gara è stata a senso unico.

Si aggiunge anche Gioli alla festa biancorossa, finora non chiamata eccessivamente in causa, che segna il 17-8, Segnali di nervosismo tra le padrone di casa, comunque non ancora fuori-gara, con il match sul 17-10.

Wild-recovery by Giulia Leonardi e Modena che si aggiudica uno scambio di rara bellezza, ma Gioli dalla sua mattonella rimette subito le cose in chiaro e firma un cambio-palla importantissimo, gara sul 12-18, ma bianconere ancora in partita.

Nuovo break delle padrone di casa che tornano in carreggiata sul 18-15, bellissime ricezioni e contrattacchi in questo scorcio di gara. 

Doppio cambio per Barbieri che alza il muro con Lualdi e Boldini al posto di Dalia e Ruzzini. Nuovo break emiliano e nuovo calo monteclarense: gli ultimi due punti messi a referto sono stati due errori al servizio delle avversarie, ora sul 20-19 con Brakocevic in battuta.

In ordine, muro di Efimienko che riporta il doppio vantaggio a Montichiari, risposta secca di Caterina Bosetti che chiude una parallela straordinaria e controrisposta di Efimienko con una veloce, punteggio sul 22-20 per le biancorosse.

Muro epico di Malagurski che dice di no a Ozsoy e gara sul 23-21.

Dopo una lunghissima rincorsa, Modena trova il pari a 23, ma una magia di Busa consegna il 24esimo punto a Montichiari, prima di sbagliare il servizio e consegnare l’esito del set ai vantaggi.

Anche il secondo set va a Montichiari! Prima Gioli e poi Nikolic regalano il 2-0 e, è ufficiale, il primo punto in classifica della nuova stagione!

Decisivo l’apporto delle due esperte atlete nel finale di set, il crollo mentale sembrava ormai avvenuto, invece due prodezze individuali hanno consegnato a Montichiari il secondo, decisivo, set.

Iniziato intanto il terzo parziale con Montichiari avanti 3-2, ma Modena che sembra aver trovato le chiavi giuste per scardinare la retroguardia biancorossa dopo il wildest-comeback del secondo parziale, vano fortunatamente.

Muro a uno di Gioli che fa esplodere il tifo monteclarense, la sua grinta si sta rivelando decisiva e, non appagata, realizza anche il punto successivo dal solito posto 2: è 7-4 Montichiari.

Bello il clima che si è venuto a creare tra le fila monteclarense, come si fosse sbloccato qualcosa. “Finalmente” vien da dire, ma meglio tardi che mai.

Modena nuovamente in confusione e Montichiari nuovamente avanti sul 12-6 e che potrebbe confermarsi bestia nera delle emiliane.

Altro muro griffato dalla Metalleghe che si sta superando in questo fondamentale durante il match in corso. Brakocevic prova a suonare la carica e punteggio sul 13-8.

Colpo da biliardo di Nikolic che beffa tutta Modena con un pallonetto vincente, gara sul 15-8 e Montichiari che si dirige a gonfie vele verso la prima vittoria di stagione, anche se Modena tenterà sicuramente di rientrare come successo nel secondo set. 

Nuovo muro Montichiari! Ma quanti sono? Micelli le prova tutte, ma il punteggio è sul 17-9 e l’entusiasmo alle stelle. E-fi-mien-ko! Altro muro biancorosso, stavolta su Brakocevic, gara sul 18-11.

Malagurski, top scorer tra le sue fila, trova il punto del 20-12 bucando con una pipe centrale il debole muro delle emiliane, poi Gioli a muro dice la sua ed è 21-12.

Montichiari a un passo dalla prima incredibile vittoria di stagione, forse contro la formazione più forte dell’intero campionato e di certo contro una tra le favorite alla vittoria finale. Intanto time-out Barbieri dopo che Bianchini ha punito dallo spot di battitrice la retroguardia biancorossa: gara sul 21-15. E’ Nikolic a siglare il cambio palla! Fondamentale l’apporto della pallavolista serba nei punti cruciali del set, forse l’esperienza che mancava.

Cercano di mantenere la calma le monteclarensi, anche se Modena tenta di rifarsi sotto con un buon servizio, Barbieri costretto al secondo time-out e gara sul 18-22. -3 al traguardo per la Metalleghe.

La sofferenza non finisce, nuovo break delle emiliane che fanno 22-20, palla che scotta, ma ci pensa Malagurski in posto 2 a rimettere le cose in chiaro: è 23-21.

Di nuovo palla a Nikolic nel momento decisivo e di nuovo punto Montichiari: è match point!

SI FESTEGGIA! MONTICHIARI ESPUGNA MODENA 3-0 E FIRMA LA PRIMA VITTORIA!


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia