Sport
Tennis

Lampo Trophy, altre due sconfitte per l'Italia

Le quattro semifinali si giocheranno tutte sui campi del Tennis Forza e Costanza 1911: dalle 8.45 le due sfide femminili, nel pomeriggio (dalle 14) gli incontri maschili.

Lampo Trophy, altre due sconfitte per l'Italia
Sport Brescia, 08 Luglio 2022 ore 08:16

Altre due sconfitte condannano l’Italia: azzurri e azzurre dicono addio alla Lampo Trophy – Nation Cup

L'Italia di solito si è rivelata la nazionale più forte

La storia della Lampo Trophy – Nation Cup dice che l’Italia si è spesso rivelata la nazionale più forte, vincendo titoli a ripetizione fra maschile e femminile, ma nella ventesima edizione dell’evento ideato e diretto da Gianni Capacchietti non sarà così. Infatti, nessuna delle due formazioni azzurre è riuscita a qualificarsi per le semifinali di venerdì, a causa di due nuove sconfitte nella terza e ultima sfida della fase a gironi. Le prime a dire addio all’obiettivo semifinale sono state le ragazze capitanate da Verdiana Verardi, le cui speranze (tenute vive dai due incontri vinti nei k.o. dei giorni precedenti) erano state prepotentemente rilanciate in apertura di giornata, quando Emma Sereni – la migliore del team under 12 per quanto visto sui campi dell’Olimpica Tennis Rezzato – ha avuto la meglio in rimonta contro la francese Ninon Carpentier, imponendosi per 4-6 6-2 6-1 e offrendo alla compagna Sofia Cadar la possibilità di completare il successo. Tuttavia, quest’ultima non è riuscita a superare la rivale Lison Tapin, che l’ha sconfitta per 7-5 6-2, e così – come già mercoledì contro la Svizzera – a decidere la contesa è stato il doppio. Ancora una volta non è andata bene alle italiane, con la coppia Matarrese/Cadar capace di vincere il primo set contro il duo Tapin/Mislimi ma poi rimontata e battuta con il punteggio di 3-6 6-2 10/7. Il secondo posto del girone e l’accesso alla semifinale è andato quindi alla Francia, che venerdì sfiderà la Corea del Sud, dominatrice del Girone A. Nell’altra semifinale, invece, si affronteranno le canadesi vincitrici del Girone B (3-0 alla Svizzera nell’ultima sfida) e la Gran Bretagna (3-0 alla Slovenia).

Le sfide

È durato ancora meno il sogno dei ragazzi di Omar Urbinati, a segno nella prima giornata contro il Canada ma poi battuti sia dalla Francia sia dalla Svizzera. Quella giocata contro gli elvetici sui campi di via Signorini del Tennis Forza e Costanza 1911 (Brescia) era una sfida da dentro o fuori, e gli azzurri si sono arresi già al termine dei due singolari. Riccardo Bogdan Pastrav non è riuscito ad andare oltre il 6-4 6-4 finale in un incontro non impossibile con Sam van de Langenberg, mentre successivamente Leonardo Cicchinelli le ha provate tutte per scardinare la solidità di Delano Streich. Sotto 6-3 3-0, l’italiano non ha smesso di crederci e con grinta e lucidità tattica è riuscito a trascinare la sfida al terzo set, ma una nuova partenza ad handicap (subito 0-4) gli è costata la sconfitta per 6-3 4-6 6-2 che ha condannato l’Italia all’eliminazione. Venerdì per la Svizzera ci sarà la grande favorita Corea del Sud, che con Kim Dongjae e Shin Jaejun (è l’unica formazione a Brescia con soli due giocatori) ha letteralmente dominato il Girone A, vincendo in due set tutti i nove incontri disputati. L’altra semifinale sarà invece fra la Francia (prima classificata nel Girone B) e l’Austria. Le quattro semifinali si giocheranno tutte sui campi del Tennis Forza e Costanza 1911: dalle 8.45 le due sfide femminili, nel pomeriggio (dalle 14) gli incontri maschili.

In evidenza uno scatto di Foto Game.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie