Menu
Cerca
CALCIO - SERIE D

Il Desenzano Calvina esce dalla crisi ed espugna Giussano

L’ultima partita prima della sosta pasquale sorride al Desenzano Calvina, che ritorna alla vittoria grazie al vantaggio di Turlini e alla rete decisiva di Recino sul campo della Vis Nova Giussano

Il Desenzano Calvina esce dalla crisi ed espugna Giussano
Sport Garda, 02 Aprile 2021 ore 08:33

Il Desenzano Calvina esce dalla crisi ed espugna Giussano.

L’ultima partita prima della sosta pasquale sorride al Desenzano Calvina, che ritorna alla vittoria grazie al vantaggio di Turlini e alla rete decisiva di Recino sul campo della Vis Nova Giussano, capace di pervenire al momentaneo pareggio con il colpo di testa di Fall, nel match disputato giovedì 1 aprile 2021.

Una partita gestita interamente dai biancazzurri, che hanno lasciato poco spazio alle iniziative degli avversari, ad eccezione del gol e di qualche sporadica incursione nei minuti finali; i ragazzi di Mister Florindo tornano così alla vittoria, continuando ad inseguire il sogno chiamato playoff.

Il tabellino

VIS NOVA GIUSSANO-DESENZANO CALVINA 1-2 (pt 0-1)
RETI: 30’ pt Turlini (D), 6’ st Fall (VN), 19’ st Recino (D)
VIS NOVA GIUSSANO (3-5-2): Ragone; Tranquillini, Tremolada, De Lisio; Valtulina (30’ pt Schingo), Orellana, Lacchini (40’ st Redaelli), Proserpio (28’ st Molteni), Cazzaniga; Comi (24’ pt Caruso), Fall (36’ st Della Torre). A disposizione: Stropeni, Venier, Giandinoto, Boga. Allenatore: Agostino Mastrolonardo
DESENZANO CALVINA (3-4-3): Sellitto; Chiari, Sorbo, Perotta (15’ st Zanolla); Turlini, Cazzamalli (21’ st Tomasini), Crema, Franzoni, Ruffini L.; Mauri, Recino (26’ st Segalina). A disposizione: Ferrara, Ruffini M., Missaglia, Ricciardi, Forlani, Gubellini. Allenatore: Michele Florindo
ARBITRO: Gianluca Martino di Firenze; assistenti Federico Linari di Firenze e Gabrio Pulcinelli di Siena
AMMONITI: Recino (D), Tremolada (VN), Zanolla (D)
ESPULSI: nessuno tra i giocatori
CORNER: 6-2 in favore della Vis Nova Giussano
RECUPERO: 2’ + 4’
NOTE: espulsi l’allenatore Agostino Mastrolonardo (VN) e l’allenatore Michele Florindo (D) per proteste

La cronaca

In una giornata calda, degna della primavera, è il Desenzano Calvina a gestire la partita fin dalle battute iniziali, facendo girare bene il pallone e mantenendosi il più possibile in fase offensiva, con capitan Sorbo a creare la prima occasione con un bel colpo di testa da calcio d’angolo che non dà però esito positivo.

Il pallino del gioco rimane comunque interamente nei piedi dei biancazzurri, che riescono a sbloccare la partita alla mezz’ora con Alessandro Turlini, ottimamente imbeccato da Crema all’interno dell’area di rigore; il tocco sotto misura del gardesano è preciso, e termina la sua corsa nella rete dei neroverdi per il meritato vantaggio ospite.
La risposta dei padroni di casa giunge al 33’, quando è il nuovo arrivato Fall a provare il tiro da buona posizione ma il pallone non scende abbastanza da impensierire l’estremo difensore Sellitto, che controlla senza problemi la traiettoria.Nella prima frazione di gioco non succede molto di più, con il Desenzano Calvina che mantiene lontani gli avversari dalla propria porta, con l’obiettivo di trovare il raddoppio che chiuderebbe la partita.

Al rientro dagli spogliatoi, in maniera quasi inaspettata, la Vis Nova Giussano riesce però a pervenire al pareggio: un perfetto traversone dalla sinistra di Cazzaniga trova Fall in mezzo all’area di rigore, che svetta da terra per andare ad incornare il pallone, indirizzandolo alle spalle di un incolpevole Sellitto.L’1-1 non spaventa i biancazzurri, i quali riprendono il pallino del gioco: la vittoria e i conseguenti tre punti sono troppo importanti.Detto fatto, al 19’ è il solito implacabile Recino a trovare il secondo gol, bravo a sfruttare uno svarione difensivo dei neroverdi e ad insaccare in maniera gelida nella porta difesa dal portiere Ragone.

Il gol del Re ha anche una dedica speciale quanto triste, per la suocera Silvana, ove ricorre il quarto anniversario, al quale il bomber gardesano regala una piccola grande gioia.
Il raddoppio permette a Mister Florindo di inserire anche due dei tre nuovi elementi, dapprima Tomasini e successivamente Segalina, i cui debutti sono sicuramente positivi; al 21’ è proprio Tomasini a servire alla perfezione Mauri in mezzo all’area, in un’azione che avrebbe regalato qualche soddisfazione migliore se non fosse per la posizione irregolare del biancazzurro.
La Vis Nova ci prova, seppur in maniera confusa, con qualche palla scodellata dalle parti di Sellitto ma che non portano al tanto sospirato pareggio neroverde; sono, anzi, i gardesani a sfiorare la terza rete nel finale di partita – caratterizzato dalle espulsioni per proteste dei due allenatori – con Mauri, imbeccato da un cross basso dalla sinistra di Luca Ruffini, ma l’attaccante si lascia ipnotizzare dall’estremo difensore che respinge la conclusione.

Termina così con una meritata vittoria del Desenzano Calvina, che aggiunge tre preziosi punti alla sua classifica e riprende il cammino verso la zona playoff, distante solamente due lunghezze.

Necrologie