Sport
Garda

Coppa Italia di Braccio di Ferro in scena a Palazzo Wimmer

A parteciparvi sono stati più di 200 atleti in sfida e sei nazioni rappresentate.

Coppa Italia di Braccio di Ferro in scena a Palazzo Wimmer
Sport Garda, 16 Novembre 2022 ore 16:54

Coppa Italia di Braccio di Ferro, in scena a Palazzo Wimmer domenica 13 novembre 2022.

Coppa Italia di Braccio di Ferro

A parteciparvi sono stati più di 200 atleti in sfida e sei nazioni rappresentate: Ucraina, Albania, Serbia, Bulgaria, Romania e Portogallo. Nella giornata di sabato si sono sfidate le categorie Juniores che, per la prima volta, hanno superato i 40 atleti. Questo è un grande orgoglio per tutta la Federazione essendo i giovani il futuro del nostro sport.

 

"Bellissima l’atmosfera di Palazzo Wimmer di Gardone Riviera, che ci ha ospitato".

Queste le parole del commissario tecnico della Nazionale italiana di Braccio di Ferro Claudio Rizza.

Nella giornata di sabato 12 novembre in scena le categorie Juniores sinistro

Nei Juniores under 18 brillante il risultato di Leonardo Guatta che vince i 70 Kg su Lorenzo Malaspina. Entrambi sono figli di veterani, ovvero Cristian Guatta e Carlo Malaspina. Nei +70 Kg vince Guglielmo Ighina su Manuel Mancini. I juniores fino 80 Kg under 21 sono vinti da Riccardo De Sandre, secondo è Leonardo Gusso. I +80 Kg sono vinti da Simone Stella su Emil Faccoli.

 

Passiamo agli esordienti sinistro

Nei 70 chilogrammi vince Damiano Dal Ben, Enea Faccoli è secondo. Felix Ghinea vince i 75 Kg su Benito Nitrone. Gli 80 chilogrammi sono vinti da Filippo Bonfanti, mentre gli 85 chilogrammi sono vinti da Jacopo Predari. Ovidiu Catalin Danci vince i 90 Kg in finale con Denis Tognana che arriva secondo. Matteo Rava vince i 100 chilogrammi su Shpetim Markokaj che è secondo. Sebastiano Mori vince i 110 chilogrammi e Riccardo Cipressi i +110 chilogrammi.

 

Braccio destro

Nei Juniores 70 chilogrammi Under 18 vince ancora Leonardo Guatta su Damiano Dal Ben. Nei +70 chilogrammi vince Giorgio Mirante su Francesco Gusso. Nei Juniores under 21 Enea Faccoli vince i 70 chilogrammi, mentre gli 80 chilogrammi sono vinti da Leonardo Gusso. I +80 chilogrammi sono vinti da Simone Stella.

 

Gli esordienti destro 70 chilogrammi sono vinti da Mauro Coppelini. I 75 chilogrammi sono vinti da Felix Ghinea, un atleta molto forte prossimo ai Senior, e secondo è Stefano Badii. Gli 80 chilogrammi sono vinti ancora da Filippo Bonfanti. Gli 85 chilogrammi sono vinti da Paolo Morandi, Francesco Pasquotti è secondo. I 90 chilogrammi sono vinti da Federico Aprili e i 100 chilogrammi da Cristoforo Cascino su Roberto Boscolo. Sebastiano Mori vince i  110 chilogrammi e Fabiano Aguiari vince i +110 chilogrammi.

 

Master e Senior

Nella giornata di domenica 13 novembre si sono sfidate le categorie Master e Senior.  I Master sinistro 80 chilogrammi sono vinti da Marco Mazzucchi e secondo è Andrea Piccioli. Gabriele Pacati vince i 90 chilogrammi su Mario Bernardi. I +90 chilogrammi sono vinti da Luca Pompeo su Dario Catelli. I Senior 70 chilogrammi sono vinti da Hrant Harutyunyan su Edoardo Cereda. Gli 80 chilogrammi sono vinti dal grande Diego Michelangeletti su Georgi  Georgiev, atleta bulgaro. Il portoghese Pavel Sumak vince su Frenzis Gastaldello i 90 chilogrammi. Uno strepitoso Sebastiano Paitowschi vince i 100 chilogrammi; Hryhoriy Kulyk vince i +100 chilogrammi.

Categorie femminili

Nelle categorie femminili Annie Charis Caud Tauro vince i 60 chilogrammi su Cristina Verlan. Giulia Pari vince i +60 su Giorgia Gaggiotti e Selene Veneziani che è terza.

Passiamo al braccio destro

Nei Master 80 chilogrammi vince Luca Casagrande su Konstantin Mayschev. Alessandro Bricchi vince i 90 chilogrammi e Luca Pompero i +90 su Mauro Callegaro e Griff che è terzo. Nei Senior 70 chilogrammi vince Franco Manco Castrese vince su Giorgio Gucic. Hristo Delidzhakov vince gli 80 chilogrammi su Mario Castigliego. Negli 85 chilogrammi vince l’atleta di Antonio De Filippo Tomas Quevedo. Pavel Sumak vince i 90 chilogrammi su Tomas Maluccelli. Frenzis Gastaldello è terzo, ma non ha potuto fare la semifinale per un problema fisico. I 100 chilogrammi sono vinti dal grande Davide Frari, mentre i +100 chilogrammi sono vinti dal vice campione del mondo Oleksandre Ilnytskyi su Hryhoriy Kulyk. Nelle categorie femminili Annie Charis Caud Tauro vince ancora i 60 Kg su Cristina Verlan. Giulia Pari vince i +60 su Giorgia Gaggiotti e Dorina Kondaj che è terza.

Appassionanti e con importanti incontri sono stati gli assoluti. L’assoluto di sinistro è vinto dall’atleta di Fabrizio Castellani, Hryhoriy Kulyk, su Pavel Sumak e Sebastiano Paitowschi. Oleksandre Ilnytskyi vince l’assoluto destro sull’atleta bulgaro Hristo Delidzhakov e il nostro Davide Frari che è terzo.

I ringraziamenti

"Ringrazio in modo speciale l’assessore allo sport Renzo Mulazzi, in rappresentanza di tutta l’amministrazione comunale che ringrazio per il loro sostegno - ha dichiarato Claudio Rizza - Un grazie alla famiglia Bindella per il servizio bar, al 118 e a tutti gli spot. Grazie a Tomas De Marchi e Alessandra Rizza in qualità di giudici di gara. Ringrazio il nostro campione Manuel Battaglia per la sua presenza. Un grazie speciale a Katia Crucitti per l’impeccabile gestione di tutti gli arbitri che ringrazio e cito uno a uno: Denis Tognana, Fabio Gotti, Mauro Callegaro, Antonio De Filippo, Hristo Delidzhakov, Georgi  Georgiev e Anna Belenciuc".

Seguici sui nostri canali
Necrologie