Menu
Cerca

Cicloraduno dell'Ulivo, 364 al via

Cicloraduno dell'Ulivo, 364 al via
Sport 24 Aprile 2017 ore 16:43

Trecentosessantaquattro concorrenti che si sono sfidati in un percorso lungo quarantacinque chilometri, spingendosi fino a Salò e toccando dieci comuni, dopo essere partiti alle sette di mattina: questo è stata la Trentaseiesima edizione del Cicloraduno dell’Ulivo gardesano, organizzato ancora una volta dall’Unione ciclistica Desenzano. Quest’associazione è nata nel 1974 e nei suoi quarantatrè anni di attività ha spesso organizzato molte gare di questo tipo, grazie all’appoggio dei suoi venti-venticinque membri, che hanno creato così un «manipolo» ben affiatato, guidato dalla voglia di stare insieme e dalla passione per questo sport, che si cerca sempre di trasmettere a chi assiste a certe manifestazioni. Fabrizio Sella, presidente «di nuova generazione» di quest’associazione, ci ha spiegato come questa sorta di circuito venga proposto con una competizione differente ogni domenica, spostandosi per tutto il Lago di Garda: «La nostra tappa è particolarmente fortunata, grazie anche alla giornata che ci ha aiutato.

Il bel tempo ha accolto squadre provenienti anche dalla provincia di Cremona o di Verona: il grande numero di concorrenti, più di trecentosessanta, è indicativo della notevole affluenza che quest’evento ha portato. A conclusione di tutto, faremo una passeggiata assieme che ci porterà fino a Castrezzone, verso la Valtenesi, dimostrando così l’amicizia che ci lega e non solo quel pizzico di competizione che è sempre presente». In occasione delle feste pasquali, il premio per i vincitori (ma non solo) sono state delle uova di cioccolato, una per concorrente, assieme al ramoscello d’ulivo caratteristico di questa domenica delle Palme. Trentuno società partecipanti, quindi, che hanno visto uscire vittoriosa la squadra Magri Gomme, a quota quaranta punti, seguita a ruota dalla Polisportiva Verolese e dall’Associaizone Dilettantistica di San Martino, che hanno chiuso il podio a pari merito con trentatrè punti. La società organizzatrice, l’Unione ciclistica Desenzano, ha concluso la gara classificandosi quattordicesima.

Da sottolineare è la presenza, all’interno della Polisportiva Verolese, di un ragazzo non vedente, Luca Troiano, che è stato scortato per tutto il tragitto dall’accompagnatore Stefano Montanari, dimostrando così la voglia di partecipare da parte di ognuno dei membri della squadra, che si rafforza sempre quando si è in compagnia. L’appuntamento sulle strade desenzanesi è previsto per il prossimo anno, che si spera che porti lo stesso entusiasmo che si è visto questa domenica.

 

DA GARDAWEEK DEL 14 APRILE


Necrologie