Sport
tennis

Bal Lumezzane cede in casa nell'andata dei play-out di A1

Forte dei Marmi passa a Lumezzane nella gara di andata dei play-out della Serie A1 2022, la massima competizione nazionale femminile a squadre.

Bal Lumezzane cede in casa  nell'andata dei play-out di A1
Sport Valli, 28 Novembre 2022 ore 09:01

La Bal Lumezzane cede in casa nell'andata dei play - out di A1.

Bal Lumezzane, massima competizione nazionale femminile a squadre

Forte dei Marmi passa a Lumezzane nella gara di andata dei play-out della Serie A1 2022, la massima competizione nazionale femminile a squadre. Il confronto con le portacolori del Tc Italia si annunciava proibitivo fin dalla vigilia, a causa della rosa profonda, completa e di qualità del club versiliano. A complicare ulteriormente le cose per le lombarde, l’assenza della svizzera Ylena In-Albon, n.141 del ranking Wta e impegnata nella finale del torneo ITF da 80 mila dollari di montepremi di Valencia (persa in due set dalla padrona di casa Bassols Ribera), circostanza che ha lasciato la compagine bresciana sprovvista di una pedina importante. Nonostante i favori del pronostico avversi, il team capitanato da Alberto Paris ha provato a vendere cara la pelle. Impresa quasi impossibile nel match di singolare che vedeva impegnata la toscana Jasmine Paolini, attualmente n.62 del ranking mondiale. Dall’alto della sua stazza internazionale, la vincitrice del torneo Wta di Portorose 2021 ha concesso soltanto due game alla romana Chiara Catini dando il primo punto del doppio confronto al Tc Italia.

Tenacia e forza

La tenacia e la volontà delle ragazze della Bal si sono impersonificate nello sforzo di Anastasia Piangerelli, 22enne marchigiana che ha lottato per 24 game e due tie-break contro il tennis precocissimo di un’altra Anastasia, Bertacchi, 15enne n.395 del ranking mondiale under 18, capace di aggiudicarsi il confronto per 7-6 7-6 con tanto di tie-break conclusivo al cardiopalma e chiuso soltanto per 12 punti a 10. Il 3-0 in favore delle toscane ha portato la firma di Claudia Giovine, già n.257 Wta: la pugliese, cugina di Flavia Pennetta, ha avuto la meglio sulla riminese classe 2002 Rubina De Ponti per 6-2 6-4 indirizzando così l’esito della sfida. Andata poi in archivio con il doppio e con il risultato di 4-0, frutto del successo firmato da Paolini e Bertacchi su De Ponti e Catini. Sabato prossimo la gara di ritorno a Forte dei Marmi, dove le speranze di restare attaccate alla Serie A1, per le lombarde della Bal, sono ridotte a un fievole lumicino. Nonostante questo, ciò che conta per un club come quello bresciano è continuare a incamerare esperienza - e farla incamerare alle proprie portacolori - ai massimi livelli dei campionati nazionali. Anche contro squadre sulla carta più strutturate: per questo la trasferta in Versilia, salvezza o no, è un’altra grande occasione di crescita.

In evidenza uno scatto di Foto Game.

Seguici sui nostri canali
Necrologie