Il gesto

La primaria di San Pancrazio devolve il costo della gita annullata per la lotta contro il Covid

A causa dello scoppio dell'epidemia sono state sospese tutte le gite scolastiche. Inizialmente, lo sconforto, di tutti, insegnanti e alunni. La gita dell'ultimo anno programmata per Venezia, cancellata.

La primaria di San Pancrazio devolve il costo della gita annullata per la lotta contro il Covid
Sebino e Franciacorta, 18 Aprile 2020 ore 12:53
Quando una gita scolastica salta, può essere comunque uno splendido viaggio d’istruzione. E’ il caso di quella degli alunni della 5A della Scuola Primaria “Laura Bianchini” di San Pancrazio, in particolare dei loro genitori e dei loro insegnanti.

La scelta

A causa dello scoppio dell’epidemia Civid-19, sono state sospese tutte le gite scolastiche. Inizialmente, lo sconforto, di tutti, insegnanti e alunni. La gita dell’ultimo anno programmata per Venezia, cancellata. Ma quando si pone il problema della restituzione dei soldi raccolti per la caparra della gita, le persone coinvolte, alunni, genitori e insegnanti, decidono di destinare la somma già versata, pari a 600 euro sul Conto Corrente che il comune di Palazzolo sull’Oglio aveva attivato per sostenere le necessità delle persone più in difficoltà della nostra città.

Le mail inviate al comune

Al Comune, tramite mail, sono arrivate poi le motivazioni del gesto e i pensieri che ognuno di loro, alunne e alunni, hanno voluto esprimere per lasciare traccia del proprio anomalo, partecipato e straordinario Viaggio d’Istruzione di “quinta elementare”, come si diceva una volta. Ma forse è un’esperienza la loro, per la genuinità del gesto, per il lavoro costruito attorno all’idea originaria e per il suo esito, che è istruttiva per molti. “Un ringraziamento va a tutti volontari che nonostante tutto rischiano per cercare di aiutare chi ne ha bisogno. Quest’anno dovevamo andare a Venezia – ha scritto Anna Silini, una delle alunne di Quinta – ma per colpa del Coronavirus non possiamo andarci, quindi abbiamo deciso di donare i soldi al Comune, per sentirci anche noi utili”. “Mi dispiace non andare in gita perchè era l’ultima gita con i maestri delle elementari che poi non vediamo più perchè andremo alle medie – sottolinea Andrea Laucello – sono contento che i genitori hanno donato i soldi perchè in questo periodo c’è tanta gente che sta male e ha bisogno di un aiuto”.
TORNA ALLA HOME
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia