Come riconoscere un panettone di qualità?

Ecco una serie di caratteristiche che non devono mai mancare

Come riconoscere un panettone di qualità?
19 Dicembre 2019 ore 11:46

Come riconoscere un panettone di qualità? In tema di cibo&Natale impossibile non citare il panettone. Si tratta dell’alimento principe di questo periodo, vero e proprio must da consumare assolutamente. Una buona parte diventa anche regalo: sempre apprezzato, l’importante è che sia di ottima qualità. E allora come riconoscere un ottimo panettone? L’associazione Altroconsumo si è posta la domanda, fornendo delle indicazioni che potrebbero tornarci utili in fase d’acquisto. Da dove si comincia? Beh, per esempio il panettone deve presentare la forma a fungo, con la cupola che deborda dall’involucro di carta, la crosta deve essere ben compatta, di colore uniforme e non bruciacchiato.

Come riconoscere un panettone di qualità?

E poi ancora: al taglio deve risultare soffice, senza difetti evidenti (buchi nella pasta, fondo bruciacchiato). Inoltre gli alveoli, cioè i fori che si formano nell’impasto di un panettone, dicono molto sulla cura con cui è stato posto a lievitare. Devono essere grandi e soprattutto non omogenei (un’alveolatura più fine e compatta è invece più tipica del pandoro). Se il panettone è lievitato bene, sarà morbido e soffice. Altroconsumo prosegue interessandosi a canditi e uvetta: sono forse la caratteristica principale del panettone, più ce ne sono in superficie, più se ne troveranno anche nell’impasto. La loro distribuzione deve essere uniforme. I canditi devono essere di buona qualità (non piccoli e duri) e ci deve essere anche il cedro, più pregiato dell’arancia.

Fra aroma e gusto

Continuiamo con aroma e gusto: dovrebbero essere quelli caratteristici delle paste acide lievitate. Quando invece il sapore è alterato, spesso è dovuto all’eccessiva cottura che rende la parte esterna troppo amara, e alla scarsa qualità dell’uvetta, che può risultare a volte troppo acida. Infine il colore: il disciplinare del panettone prevede una quantità minima di tuorlo d’uovo del 4%. Ovviamente più tuorli si utilizzano, più intenso sarà il colore giallo della pasta. Un buon panettone si riconosce anche da questo.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia