Idee & Consigli

Scegliere il pullman per raggiungere Brescia e partecipare ai concerti più in voga dell’anno

Scegliere il pullman per raggiungere Brescia e partecipare ai concerti più in voga dell’anno
Idee & Consigli 30 Aprile 2022 ore 07:00

L’arrivo della bella stagione segna anche la ripresa dei concerti in tutt’Italia, dopo tanto tempo di inattività. Un’occasione unica per poter ridare slancio alla vitalità culturale e sociale del Bel Paese. Tra i tour più attesi dai giovani c’è sicuramente quello di Blanco, uno dei rapper più noti nel panorama musicale italiano dopo la vittoria di Sanremo 2022 in collaborazione con Mahmood con la canzone “Brividi”. Il cantautore italiano nel “Blu Celeste Tour” farà tappa al Gran Teatro Morato di Brescia il 28 maggio 2022. Grazie a Itabus, la nuova azienda italiana che si occupa di trasporto su gomma, sarà semplice scegliere il pullman per raggiungere Brescia

Come raggiungere Brescia in autobus

Itabus, infatti, mette a disposizione una flotta di autobus low cost e soluzioni di viaggio economiche per diverse tratte. È possibile raggiungere Brescia in autobus in poche ora partendo da Roma, Caserta, Napoli, Firenze e Bologna con offerte imperdibili, anche sotto i 10 euro o persino a solo 1,99€, come per la tratta Brescia-Verona. 

Potranno quindi approfittarne l’8 maggio i fan dei Subsonica o il 17 giugno quelli dei Pinguini Tattici Nucleari, che in questo modo potranno viaggiare low cost e arrivare a Brescia in pullman per cantare a squarciagola sotto il palco del gruppo amato. 

Cosa vedere in un giorno viaggiando a bordo di bus low cost per Brescia

Considerando che il concerto sarà in giornata, si potrebbero ottimizzare i tempi e approfittarne per fare un bel giro in città alla scoperta delle bellezze bresciane. Cosa si può vedere a Brescia in un solo giorno? C’è solo l’imbarazzo della scelta. Una volta scesi dal pullman per Brescia si potrà ammirare tutto il patrimonio artistico e culturale che la cittadina lombarda conserva da secoli: dagli splendidi palazzi ai resti dell’epoca romana, dalle chiese antiche ai negozietti moderni e locali che oggi rendono Brescia più dinamica. 

Ma procediamo per ordine. Innanzitutto, occorre precisare che non si tratta di una città piccola, tant’è che il centro storico è molto esteso, però si può sfruttare al meglio la giornata per vedere almeno le attrazioni principali: 

  • Piazzale Arnaldo, un’ampia piazza realizzata nell’800 per il mercato del grano e poi divenuta celebre per la statua di Arnaldo, un frate bresciano che si oppose alla chiesa e perciò venne accusato di eresia. Oggi è la piazza dove ci sono più locali e perciò è considerata la zona della movida di Brescia; 
  • Il Museo di Santa Giulia, inserito tra i beni Patrimonio dell’Unesco, una grande ricchezza artistica e culturale sul territorio bresciano. Il museo è allestito in un complesso monastico di origine longobarda all’interno del quale ci sono chiostri, affreschi, una domus e una raccolta di oltre 11mila reperti archeologici; 
  • Procedendo con un salto nella storia romana si arriva al Teatro Romano, costruito nel I secolo d.C., e al Capitolium, cioè i resti dell’antico Tempio Capitolino che fu eretto nel 73 d.C. dall’imperatore Vespasiano. Di fronte al Capitolium un tempo c’era il foro, dove oggi si trovano alcuni resti archeologici come una colonna con capitello; 
  • Passando ai palazzi, tra i più famosi c’è il Palazzo Martinengo (conosciuto anche come Palazzo Martinengo Cesaresco Novarino), un edificio nobiliare del XVIII secolo che oggi ospita le più interessanti mostre della città; 
  • Tra le chiese più belle della città è da segnalare sicuramente la Chiesa di Santa Maria della Carità, che ha gli interni in stile barocco perfettamente conservati. L’edificio, a pianta ottagonale, è stato ricostruito nel 1640 e decorato con affreschi, stucchi e pavimenti in marmi policromi; 
  • Ovviamente non potrà mancare una visita al Castello di Brescia e al vicino Museo delle Armi, dove è custodita una delle collezioni di armature ed armi più ricche di tutta Europa.

In realtà l’elenco sarebbe ancora più lungo. Basti ricordare piazza della Loggia, tra le più note di Brescia, il Duomo, il Palazzo del Broletto, la Casa dei Carmelenghi, la Torretta dell’Orologio, il Palazzo Monte di Pietà Vecchio, la Chiesa di Sant’Agata etc. Non mancano i negozietti dove fermarsi per comprare una cartolina o un souvenir o i locali dove fare una tappa gastronomica ed assaggiare i prodotti locali (i casoncelli alla bresciana, la polenta taragna, il coniglio alla bresciana, il dolce bossolà e tanto altro ancora). I viaggi low cost verso Brescia ti aspettano, non resta quindi che prenotare il biglietto per viaggiare in autobus comodamente e a buon prezzo con Itabus!

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie